Sondaggi elettorali SWG, in grande crescita tutto il centrodestra

Pubblicato il 9 Febbraio 2021 alle 18:37 Autore: Gianni Balduzzi
sondaggi elettorali ultimi sondaggi sondaggi politici

Sondaggi elettorali SWG, in grande crescita tutto il centrodestra

Cominciano a farsi vedere in modo netto gli effetti della crisi di governo e del suo esito sui sondaggi elettorali.

È il centrodestra ad approfittarne, più per la delusione degli elettori dell’ex maggioranza che per un vero e proprio aumento dei consensi per questa coalizione.

Aumenta non a caso l’astensione, del 2%.

Ma tra i partiti è la Lega quella che mette a segno l’incremento maggiore, del 0,7%, che consente al partito di Salvini di arrivare al 24%. Su anche Fratelli d’Italia, del 0,6%. È ora al 16,5%. Lo stesso aumento che interessa Forza Italia, che arriva al 6,4%.

Nel complesso il centrodestra avanza dell’1,9%.

Al contrario è in netto calo il PD, che scende al 19%, un valore simile a quello, molto deludente, delle elezioni del 2018. Giù, di mezzo punto, anche il Movimento 5 Stelle, ora al 15,8%.

Sinistra Italiana e MdP perdono invece il 0,3%, scendendo al 3,7%. Italia Viva, che lascia sul terreno un decimale, è al 3,1%.

Guadagna invece quattro decimali, tornando al 4%, Azione, mentre +Europa arretra del 0,2% all’1,9% e i Verdi del 0,4%.

sondaggi

Nel complesso secondo i sondaggi elettorali di SWG gli italiani preferiscono un governo Draghi a un Conte Ter, 42% a 37%, anche se sono soprattutto gli elettori del centrodestra a prediligere l’ex governatore della BCE.

L’85% dei pentastellati e il 65% dei democratici avrebbero voluto un terzo incarico per Conte.

sondaggi

Anche tra Draghi e le elezioni è il primo a prevalere. con margine ancora più ampio, 50% a 32%. Nonostante il 70% dei leghisti e il 65% degli elettori di Fratelli d’Italia avrebbero voluto andare a elezioni. Spaccati i pentastellati.

sondaggi

Sondaggi elettorali SWG, pentastellati i più arrabbiati per l’incarico a Draghi

E sono proprio gli elettori del Movimento 5 Stelle secondo i sondaggi elettorali di SWG a essere non solo disorientati ma anche arrabbiati.

La rabbia è la reazione più comune tra gli italiani, caratterizza il 51% degli elettori, ma in particolare il 65% dei pentastellati.

Per il 42% prevale l’incertezza, per il 32% la rassegnazione, e per il 28% addirittura la tristezza, se non l’angoscia, per il 13%. Solo il 12% si dice speranzoso.

sondaggi elettorali

Non c’è tra l’altro un chiaro vincitore della crisi. Per il 32% non ha vinto nessuno, per il 20% Draghi stesso, per il 17% Mattarella e solo per il 16% Renzi.

Tra i perdenti però in testa vi sono il Movimento 5 Stelle e Conte, con il 30% e il 27%

sondaggi elettorali

Secondo gli stessi sondaggi elettorali però metà degli elettori pensa che quello di Draghi sarà un governo efficace.

Oltre al 73% dei democratici anche il 56% degli elettori di Fratelli d’Italia, forse un po’ a sorpresa, pensa la stessa cosa. Tra i leghisti prevalgono gli scettici, che sono la maggioranza assoluta dei pentastellati

sondaggi elettorali

I sondaggi elettorali di SWG sono stati realizzati tra il 3 e il 5 febbraio su 800 soggetti con metodi CATI-CAMI-CAWI, tra il 3 e l’8 e su 1200 soggetti nel caso delle intenzioni di voto.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

Per commentare su questo argomento clicca qui!

L'autore: Gianni Balduzzi

Editorialista di Termometro Politico, esperto e appassionato di economia, cattolico- liberale, da sempre appassionato di politica ma senza mai prenderla troppo seriamente. "Mai troppo zelo", diceva il grande Talleyrand. Su Twitter è @Iannis2003
Tutti gli articoli di Gianni Balduzzi →