Primarie PD, la media sondaggi: Renzi supera il 60%, Civati recupera ma non insidia Cuperlo

Pubblicato il 5 Dicembre 2013 alle 18:18 Autore: Francesco Anania
primarie pd

Primarie PD, la media sondaggi: Renzi supera il 60%, Civati recupera ma non insidia Cuperlo

Quando mancano soli tre giorni all’apertura dei seggi per l’elezione del quinto segretario del Partito Democratico, è giunto il momento di un riepilogo degli ultimi sondaggi sulle intenzioni di voto ai tre candidati in corsa realizzati dagli istituti demoscopici. In particolare, andiamo a proporvi una media dei risultati rilevazioni pubblicate negli ultimi 10 giorni rispettivamente da Tecné, Quorum, Ixé, Ipr Marketing e Lorien Consulting, considerando il dato riferito agli elettori più certi di partecipare per gli istituti che abbiano proposto dati differenti a seconda dell’affluenza al voto.

Passando quindi ai numeri, tutti i sondaggi danno per sicuro vincitore il sindaco di Firenze Matteo Renzi, il cui dato medio è del 63,6%: un risultato che supererebbe ampiamente il 50%+1 necessario per evitare il ballottaggio in Assemblea Nazionale e superiore di circa il 18% rispetto al dato ottenuto nella votazione fra gli iscritti. Secondo i sondaggi dovrebbe giungere secondo colui che è stato l’ultimo segretario dell’allora Fgci, Gianni Cuperlo, il quale si attesta mediamente al 24%: un risultato che lo vedrebbe arretrare di circa il 15% rispetto al voto dei circoli. Il lombardo Giuseppe “Pippo” Civati al contrario dovrebbe migliorare il proprio risultato fra gli iscritti (dove si era fermato al 9,4%), essendo accreditato del 12,4% delle preferenze fra gli elettori democratici.

media sondaggi primarie pd

Per quanto riguarda infine le stime della partecipazione, si va da un minimo di un milione e 300 mila considerato “certo” da Tecné, al milione e 700-800 mila di Ixé e Quorum, fino ai 2 milioni e 100 mila votanti “sicuri” di Lorien e Ipr. Domenica sera sapremo quanto i maggiori istituti italiani si saranno avvicinati sia per quanto riguarda le intenzioni di voto, sia per l’affluenza a quelli che saranno i dati reali.

primarie pd

Per commentare su questo argomento clicca qui!

L'autore: Francesco Anania

Classe ‘84, si laurea in Politica e Istituzioni Comparate all’Università degli Studi di Milano. Successivamente consegue il Master in Fonti, Strumenti e Metodi per la Ricerca Sociale presso la Facoltà di Scienze Statistiche dell’Università La Sapienza di Roma e accumula esperienze in diversi ambiti, lavorando tra l’altro presso l’istituto di ricerche Ferrari Nasi & Associati e in Regione Lombardia. Ha pubblicato una raccolta di poesie ed è appassionato di politica, world music e calcio. Collabora con Termometro Politico dal 2013.
    Tutti gli articoli di Francesco Anania →