Sondaggio ISPO per Porta a Porta: centrosinistra in vantaggio, ma il 44% è indeciso o intenzionato ad astenersi

Pubblicato il 31 Ottobre 2013 alle 22:21 Autore: Francesco Anania

Sondaggio ISPO per Porta a Porta: centrosinistra in vantaggio, ma il 44% è indeciso o intenzionato ad astenersi

30 ottobre 2013 – Durante la puntata di Porta a Porta di lunedì 28 è stato presentato da Renato Mannheimer il sondaggio ISPO sulle intenzioni di voto, nel quale si evidenzia un vantaggio del centrosinistra, accreditato del 34,2%, sul centrodestra, il quale complessivamente non va oltre il 32%.

Primo partito risulta il Partito Democratico (in piena fase congressuale) con il 30,1%, mentre l’alleato alle ultime elezioni SEL si attesta al 4,1%. Il PDL/Forza Italia, all’interno del quale si assiste in queste settimane ad una vivace discussione, viene indicato al 23,5%. Fra le altre forze politiche del centrodestra la Lega Nord è al 4,6%, Fratelli d’Italia al 2,6% e La Destra di Storace all’1,3%. Al centro prosegue la crisi di consenso con Scelta Civica che non va oltre il 4% e l’UDC al 2,1%. Il Movimento 5 Stelle invece mantiene un valore importante e si attesta al 21,8%. Poco significativi i dati riferiti ai restanti partiti,m tutti al di sotto dell’1%.

 sondaggio ispo

sondaggio ispo

sondaggio ispo

Da segnalare infine come sia sempre più “popolata” l’area del non voto e degli indecisi, che secondo il sondaggio ISPO rappresenterebbe oggi il 44% dell’elettorato: dato che ci mostra come, anche in vista delle ultime europee della prossima primavera, questo sia un bacino a cui inevitabilmente i partiti dovranno guardare.

sondaggio ispo

Per commentare su questo argomento clicca qui!

L'autore: Francesco Anania

Classe ‘84, si laurea in Politica e Istituzioni Comparate all’Università degli Studi di Milano. Successivamente consegue il Master in Fonti, Strumenti e Metodi per la Ricerca Sociale presso la Facoltà di Scienze Statistiche dell’Università La Sapienza di Roma e accumula esperienze in diversi ambiti, lavorando tra l’altro presso l’istituto di ricerche Ferrari Nasi & Associati e in Regione Lombardia. Ha pubblicato una raccolta di poesie ed è appassionato di politica, world music e calcio. Collabora con Termometro Politico dal 2013.
    Tutti gli articoli di Francesco Anania →