Analisi Sondaggio Emg 02/07/12

Pubblicato il 3 Luglio 2012 alle 19:24 Autore: Giuseppe Martelli

Analisi Sondaggio Emg 02/07/12

 

Il sondaggio del Lunedì di Emg pubblicato su La 7 presenta almeno due novità interessanti.

 

LISTE%
PD24,8
SEL5,6
IDV7,7
PDL20,1
LEGA NORD4,9
UDC6,6
FLI2,3
M5S17,3
MPA0,6
LA DESTRA1,6
FDS2,7
PSI1,3
VERDI1,2
RADICALI1
AREA NON VOTO49,1

In primo luogo è doveroso registrare una flessione del M5S che dalle ultime elezioni amministrative è sempre cresciuto. Difficile identificare le ragioni di questo decremento anche perché è indispensabile rilevare il dato nel tempo per capire il trend; probabilmente come già ricordato proprio su la 7, Grillo sconta soltanto una sottoesposizione mediatica rispetto all’ultimo periodo.

[ad]L’altro aspetto che deve far riflettere è il dato del Pdl, che oggi appare sopra la soglia “psicologica” del 20%. Il dato, associato alla leggera flessione del Pd sotto il 25%, potrebbe riaprire le possibilità di vittoria per il centro-destra; possibilità molto basse fino a due-tre settimane fa.

Certamente la Lega è ancora in difficoltà ma il ciclo Maroni è appena iniziato e non è difficile ipotizzare un netto recupero del partito del Nord e una nuova alleanza Pdl-Ln. A questo dato numerico si associa una considerazione non legata ai dati ma molto presente, ossia la difficoltà di Bersani di costruire un’alleanza che vada dall’Udc a Vendola; i potenziali alleati infatti scalpitano, e anche internamente al Pd questa situazione appare poco sostenibile nel lungo periodo.

In definitiva con l’avvicinarsi della scadenza elettorale il quadro pare sempre più confuso a discapito dei cittadini-elettori, che scontano una totale assenza di chiarezza dell’offerta politica e si rifugiano nel non voto come dimostra il sondaggio.