Bonus aprile 2021 pari a 2400 euro ma non solo: nuovi bonus in arrivo

Pubblicato il 7 Aprile 2021 alle 12:09 Autore: Claudio Garau
Bonus aprile 2021 pari a 2400 euro ma non solo: nuovi bonus in arrivo

Bonus aprile 2021 pari a 2400 euro ma non solo: nuovi bonus in arrivo

Il mese di aprile è fitto di impegni per l’Esecutivo e, in particolare, per l’INPS. Tra essi, quelli connessi al versamento del bonus aprile 2021, pari a 2.400 euro per alcune categorie di lavoratori gravemente penalizzate dagli effetti della pandemia, sommati a quelli del lockdown.

Detto beneficio, erogato dall’Istituto di previdenza, arriverà a partire dall’8 aprile per i lavoratori stagionali, a tempo determinato, del turismo e stabilimenti termali. Non solo: lo stanziamento in questione sarà garantito anche ai lavoratori autonomi occasionali, vendite a domicilio, intermittenti e dello spettacolo (in un nostro recente articolo, l’elenco di tutte le categorie interessate e l’indicazione dei requisiti).
Ma il Governo, proprio in questo periodo, starebbe pensando a nuovi bonus, da immettere nel prossimo decreto aprile 2021. Infatti, si sta discutendo di un nuovo possibile scostamento di bilancio pari a circa 30 miliardi, per garantire l’erogazione di nuovi aiuti economici. Cerchiamo dunque di fare il punto della situazione riguardo ai bonus, per capire cosa succederà ad aprile.

Se ti interessa saperne di più sul bonus 500 euro e i problemi di funzionamento 18app, clicca qui.

Bonus aprile 2021 partite Iva: quando arrivano i pagamenti?

La citata indennità covid è stata introdotta con il decreto Sostegni, nella finalità di aiutare ancora più categorie di lavoratori, rispetto a quelle incluse nei contributi precedenti. I soldi del bonus aprile 2021 saranno accreditati direttamente sul conto corrente in base alle coordinate bancarie comunicate nell’istanza dall’interessato.

In particolare, gli aventi diritto non debbono dimenticare che possono fare domanda per l’indennità covid fino al 30 aprile 2021 e, a seguito dell’istruttoria di rito, l’Inps potrà procedere con i pagamenti. L’istanza per il bonus aprile 2021 deve essere presentata via web all’Istituto di previdenza: sarà possibile redigere la domanda da soli o servendosi dell’assistenza di un patronato o di un CAF.

Ricordiamo altresì che l’importo totale è di 2.400 euro suddiviso in tre rate da 800 euro, versate in un’unica soluzione.

Attenzione però alle possibili incompatibilità: infatti, il bonus aprile 2021, pari a 2400 euro, non può essere incassato da chi già percepisce una pensione diretta o indiretta, il reddito di emergenza, la NASPI e il reddito di cittadinanza (in determinate ipotesi). L’indennità è invece cumulabile con l’assegno ordinario di invalidità.

E’ necessario collegarsi al sito web dell’Istituto di previdenza

Per verificare la propria pratica e lo stato di pagamento del bonus aprile 2021, l’interessato deve effettuare l’accesso al sito INPS nell’area riservata. Ovviamente, per entrare, il contribuente deve avere PIN, credenziali SPID, Carta di identità elettronica o la Carta Nazionale dei Servizi.

Si tratta di un’indennità una tantum: coloro che hanno già fruito dell’indennità in precedenza, non devono peraltro compilare una nuova domanda. Infatti, il bonus INPS da 2400 euro sarà versato in via automatica secondo le modalità presentate nella prima istanza.

A partire dall‘8 aprile dovrebbero partire i primi versamenti del bonus citato, e comunque al massimo entro la seconda metà del mese. L’Inps, all’interno dei fascicoli previdenziali dei singoli beneficiari, pubblica la data di disponibilità del Bonus Inps. Il cittadino interessato dovrà dunque accedere al sito dell’Inps, e di seguito cliccare sul servizio online: fascicolo previdenziale del cittadino. In seconda battuta, dopo essere entrati con le proprie credenziali, il passo successivo è cliccare sul menu a sinistra: prestazioni e pagamenti ed in corrispondenza di disoccupazione non agricola, è necessario premere su PRESTAZIONE. In alternativa, per verificare quando arrivano i soldi del bonus aprile 2021, sarà necessario entrare nell’app mobile dell’Inps, cliccare su stato pagamenti e cedolini ed inserire le credenziali Inps, per vedere la data di disponibilità del contributo di 2400 euro.

Nuovi bonus nell’imminente decreto aprile: altro scostamento di bilancio all’orizzonte

Lo abbiamo accennato sopra: l’Esecutivo Draghi sta discutendo in questi giorni di nuovi aiuti e sostegni ad imprese, lavoratori e famiglie. Evidentemente, i contributi di cui al decreto Sostegni di marzo non sono stati sufficienti e tamponare le perdite economiche dovute a pandemia e conseguente lockdown. Serve fare di più.

In arrivo dunque il nuovo decreto sostegni aprile, che con tutta probabilità si appoggerà ad nuovo ed imponente scostamento di bilancio, per supportare ulteriormente i cittadini penalizzati dalla crisi. E come detto all’inizio, questo è un mese fitto di impegni per l’Esecutivo, con il Recovery Plan da completare e il Def. Ma l’agenda non ammette ritardi.

Si ragiona di nuovi bonus da erogare – oltre ai citati bonus aprile 2021 – sebbene ancora non siano noti i dettagli sulle categorie di destinatari e importo del contributo. Vero è che in campo sarà messo uno scostamento di bilancio da richiedere al Parlamento. Secondo gli osservatori più attenti, è assai probabile che detti nuovi sostegni saranno inclusi in un decreto ad hoc, da varare nelle prossime settimane, e comunque entro questo mese. I 30 miliardi di extra deficit si sommeranno pertanto ai 32 già nel primo decreto Sostegni, portando il totale a circa 62 miliardi di euro.

Se ti interessa saperne di più sui possibili controlli del Fisco sui contributi alle partite Iva, clicca qui.

D’altronde proprio Mario Draghi sembra il più consapevole delle necessità di varare nuovi bonus, giacchè agli organi di informazione ha recentemente dichiarato che “Questo è l’anno in cui bisogna dare, e non chiedere soldi“. Necessità urgenti impongono nuovi stanziamenti: da un lato la circolazione delle varianti del coronavirus e i nuovi rischi di infezione, dall’altro le nuove chiusure imposte alle attività, che di fatto azzerano o limitano ulteriormente il volume d’affari di tantissimi lavoratori. Ecco perchè appare del tutto evidente che agli aiuti sopra citati, non potranno che seguire nuovi bonus.

Con tutta probabilità, le misure del nuovo decreto aprile 2021 includeranno sostegni a famiglie ed imprese, come nuovi contributi a fondo perduto, un ulteriore rinvio delle scadenze fiscali, la nuova proroga degli sfratti e misure di sostegno per i proprietari di appartamenti in affitto, nuove liquidità alle imprese. Concludendo, non resta che attendere i prossimi giorni per capire con maggior precisione quali saranno i nuovi bonus in arrivo.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU GOOGLE NEWS

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a 
[email protected]

L'autore: Claudio Garau

Laureato in Legge presso l'Università degli Studi di Genova e con un background nel settore legale di vari enti e realtà locali. Ha altresì conseguito la qualifica di conciliatore civile. Esperto di tematiche giuridiche legate all'attualità, cura l'area Diritto per Termometro Politico.
    Tutti gli articoli di Claudio Garau →