Colori regioni: quelle che saranno in zona rossa fino a dopo Pasqua

Pubblicato il 29 Marzo 2021 alle 10:33 Autore: Guglielmo Sano

Colori regioni: quelle che saranno in zona rossa fino a dopo Pasqua

Colori regioni: quelle che saranno in zona rossa fino a dopo Pasqua

Colori regioni: quelle che saranno in zona rossa fino a dopo Pasqua

Colori regioni: cambiano ancora una volta da oggi, lunedì 29 marzo, naturalmente in base alla valutazione dell’andamento dell’epidemia. Ecco cosa dispone l’ultima ordinanza firmata dal Ministro della Salute Speranza.

Colori regioni: la situazione dal 29 marzo

Colori regioni: non ci sono stati grandi cambiamenti nella mappa delle fasce di rischio. Da segnalare il passaggio, largamente annunciato,

  • dalla zona arancione alla zona rossa di Toscana, Valle D’Aosta e Calabria.
  • Invece, da domani martedì 30 marzo, scatta la promozione in zona arancione del Lazio, finora in zona rossa.

Per il resto, come si scriveva, poco cambia per il resto delle regioni italiane: Lombardia, Emilia Romagna, Piemonte, Friuli Venezia Giulia, Puglia, Marche e Provincia autonoma di Trento, insomma, resteranno in zona rossa almeno fino al 6 aprile. Confermata, invece, la zona arancione per Sardegna, Umbria, Abruzzo, Molise, Basilicata, Sicilia, Liguria e Provincia autonoma di Bolzano. Da considerare che in concomitanza con le festività Pasquali e, nello specifico, sabato 3, domenica 4 e lunedì 5 aprile tutta Italia sarà posta nella zona di rischio epidemiologico più alto.

Cosa succederà dopo Pasqua in zona rossa?

Colori regioni: fino a dopo Pasqua e per tutto il mese di aprile continueranno a esserci soltanto la zona rossa e la zona arancione. In pratica, bisognerà attendere almeno un altro mese per il ritorno della zona gialla tra le possibili opzioni. Da sottolineare che durante la zona rossa sotto Pasqua, un po’ sul modello del lockdown visto sotto Natale e Capodanno, sarà consentito uno spostamento verso un’unica abitazione privata una sola volta al giorno in massimo due persone (la cosiddetta deroga alle visite). Il 7 aprile poi dovrebbe entrare in vigore un nuovo decreto sull’epidemia: tra le norma che conterrà anche il ritorno alle lezioni in presenza per le scuole fino alla prima media anche in zona rossa.  

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →