Zona rossa e zona arancione: le regioni che potrebbero cambiare colore

Pubblicato il 4 Marzo 2021 alle 08:12 Autore: Guglielmo Sano
Colori regioni: chi rischia la zona rossa e chi torna in zona arancione

Zona rossa e zona arancione: le regioni che potrebbero cambiare colore

A partire da lunedì 8 marzo diverse regioni italiane dovrebbero cambiare colore a seguito di un peggioramento del quadro epidemiologico dovuto in particolare alla diffusione delle varianti del coronavirus. Ecco quali sono a rischio di transito in zona rossa e in zona arancione.

Zona rossa: a rischio Emilia Romagna e Campania

A rischiare di transitare in zona rossa, da lunedì 8 marzo, sono soprattutto Emilia Romagna e Campania. In Emilia Romagna due provincie, quelle di Bologna e di Modena, sono già poste nella fascia di rischio più alta (scadenza fissata al 21 marzo) mentre si troveranno in zona arancione “scuro” (zona arancione in cui sono chiuse anche le scuole di ogni ordine e grado) 14 comuni che fanno riferimento all’Ausl di Imola fino all’11 marzo. Fino al 14 marzo in arancione “scuro” anche le province di Rimini e Ravenna e parte dell’area di Cesenatico.

In generale, sono 6 le province emiliano romagnole in cui l’incidenza dei contagi supera la soglia di sicurezza dei 250 casi ogni 100 mila abitanti su base settimanale. In Emilia Romagna più del 57% dei nuovi positivi è imputabile alla variante inglese, quest’ultima rende preoccupante la situazione anche in Campania (più del 59% delle nuove infezioni dipende dalla variante inglese in territorio campano).

Zona arancione: rischiano Veneto e Friuli, in bilico Lombardia e Toscana

Anche in Lombardia preoccupa la situazione generale ma al momento pare escluso il passaggio della regione dalla zona arancione alla zona rossa: attualmente si trovano sottoposte alle restrizioni dell’arancione “scuro” le province di Brescia e Como, una ventina di comuni della provincia di Mantova, Cremona e altri 8 comuni limitrofi, 13 della Provincia di Pavia, 10 in quella di Milano, 7 in quella di Bergamo.

Rischiano la zona rossa anche la Toscana (si trovano già nella fascia di rischio alto le province di Siena e Pistoia), l’Abruzzo, l’Umbria e le Marche. Molto probabile anche il passaggio in zona arancione di Veneto e Friuli Venezia Giulia.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →