Sondaggi elettorali SWG, il M5S con Conte leader arriverebbe al 22%

Pubblicato il 2 Marzo 2021 alle 18:43 Autore: Gianni Balduzzi
ultimi sondaggi elettorali swg

Sondaggi elettorali SWG, il M5S con Conte leader arriverebbe al 22%

Dopo i sommovimenti della scorsa settimana, conseguenti alla novità del governo Draghi, in questa secondo i sondaggi elettorali di SWG vi è un certo riassestamento. Fratelli d’Italia scende di mezzo punto, dopo il grosso avanzamento di 7 giorni fa. Ed è ora al 17%. Si ri-allarga ma rimane piccolo il gap con il PD che cresce di due decimali arrivando al 18,5%, un livello comunque bassissimo rispetto alla media storica

La Lega naturalmente è sempre prima, aumentando del 0,3%. È ora al 23,4%.

Perde più di tutti invece Forza Italia, che scende del 0,6% al 6,9%.

Vanno meglio tutti i partiti più piccoli. Se Azione infatti rimane ferma al 3,9%, Italia Viva e +Europa al centro crescono rispettivamente di due e un decimale andando al 2,8% e 2%.

Su del 0,2% anche Sinistra Italiana, ora al 2,7%, mentre Verdi e Articolo 1 sono entrambi all’1,9%, un decimale in più di una settimana fa.

sondaggi elettorali

Ma il dato più interessante di questi sondaggi elettorali è quello che riguarda le intenzioni di voti di un Movimento 5 Stelle con a capo Giuseppe Conte.

Se la disponibilità dell’ex premier dovesse concretizzarsi realmente il movimento farebbe un balzo arrivando al 22%. Prendendo i voti oltre che dagli elettori pentastellati anche dal PD, un 4%, dall’astensione, il 3%, e qualcosa, l’15% anche dagli elettori di centrodestra.

sondaggi elettorali

In tal caso un eventuale movimento di Di Battista avrebbe solo il 2%.

Che invece salirebbe al 5% se Conte non scendesse in campo, anche qui si tratta prevalentemente di elettori pentastellati.

sondaggi elettorali

Sondaggi elettorali SWG, Conte è popolare anche tra gli ex elettori del Movimento 5 Stelle

Quando un partito ha perso più di metà del proprio elettorato, come il Movimento 5 Stelle, diventa decisivo anche osservare quale sia la popolarità delle nuove scelte tra questi, per spingerli magari al ritorno.

Così è rilevante il fatto che secondo i sondaggi elettorali di SWG Conte sarebbe molto popolare anche tra chi aveva votato nel 2018 ma non lo voterebbe ora. Tra loro il gradimento dell’ex premier arriva al 58%.

È meno del 91% raggiunto tra chi il M5S lo sostiene anche ora, ma comunque più di quanto raccolto da altri leader del movimento. Per esempio Grillo arriva solo al 23% tra gli ex elettori e non fa faville neanche tra quelli attuali, con il 55%. Tra cui Di Maio è invece all’81%, mentre scende solo al 27% tra gli ex. Tra cui è superato da Di Battisti e Fico, al 29% e al 38%.

Male in entrambi i gruppi Crimi.

sondaggi elettorali

Sempre i sondaggi elettorali di SWG si sono concentrati anche su cià che il M5S dovrebbe fare per rilanciarsi. E su questo elettori attuali ed ex sono d’accordo: per il 31% di entrambi i gruppi si deve scegliere un leader valido.

Gli ex però insistono anche sulla coerenza con i propri principi, mentre per gli elettori attuali è più importante definire con chiarezza la linea e rivendicare un ruolo importante al governo

sondaggi elettorali

Questi sondaggi elettorali sono stati svolti tra il 24 febbraio e il 1 marzo su 1200 soggetti con metodo CATI-CAMI-CAWI

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

Per commentare su questo argomento clicca qui!

L'autore: Gianni Balduzzi

Editorialista di Termometro Politico, esperto e appassionato di economia, cattolico- liberale, da sempre appassionato di politica ma senza mai prenderla troppo seriamente. "Mai troppo zelo", diceva il grande Talleyrand. Su Twitter è @Iannis2003
Tutti gli articoli di Gianni Balduzzi →