Nuovo Dpcm: cosa si può fare cosa no fino al 27 marzo

Pubblicato il 23 Febbraio 2021 alle 11:41 Autore: Guglielmo Sano
Nuovo Dpcm: cosa si può fare cosa no fino al 27 marzo

Nuovo Dpcm: cosa si può fare cosa no fino al 27 marzo

Con il nuovo Dpcm, il primo provvedimento del Governo Draghi sulla gestione dell’epidemia di Covid, si prorogherà lo stop agli spostamenti tra regioni e si inaspriranno le chiusure all’interno delle zone rosse almeno fino al 27 marzo.

Nuovo Dpcm: stop agli spostamenti tra regioni fino al 27 marzo

Con il nuovo Dpcm sulle restrizioni anti contagio, il Governo Draghi sceglie la continuità con le scelte del Conte bis. Il precedente provvedimento è in scadenza al 25 febbraio ma poco cambierà almeno fino al 27 marzo.

In arrivo infatti la proroga dello stop agli spostamenti tra regioni a prescindere dal “colore” (in pratica, non ci si potrà spostare nemmeno tra zone gialle), resta consentito viaggiare per motivazioni legate a lavoro, salute e situazioni di comprovata urgenza e necessità e, come negli ultimi mesi, si potrà fare ritorno presso la propria abitazione abituale.

Niente “Deroga per le visite” in zona rossa

Per quanto riguarda le zone rosse, d’altra parte, il Governo Draghi ha scelto di imporre restrizioni più rigide rispetto all’esecutivo che l’ha preceduto. Infatti, con il nuovo Dpcm nelle zone rosse si impone un lockdown sul modello di quello dello scorso marzo: in sostanza, nella fascia di rischio più alta non si attua la “deroga per le visite” anche se si consentirà di uscire di casa per fare attività motoria e sportiva in forma individuale.

Lo spostamento in un massimo di due persone verso un’unica abitazione privata, una volta al giorno, invece, continuerà a essere permesso nelle zone gialle e arancioni. Sempre in base alla stessa “deroga” gli abitanti dei comuni sotto i 5mila abitanti posti in zona arancione potranno spostarsi in un raggio di 30 chilometri (senza potersi recare in un capoluogo).

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →