Bonus occhiali e lenti a contatto 2021: come richiederlo

Pubblicato il 23 Febbraio 2021 alle 09:23 Autore: Daniele Sforza
bonus occhiali lenti a contatto

Bonus occhiali e lenti a contatto 2021: come richiederlo

Nell’ultima Legge di Bilancio c’è spazio anche per un’agevolazione piuttosto interessante: si tratta del bonus occhiali e lenti a contatto, che prevede un contributo di 50 euro sull’acquisto di questo tipo di prodotti. C’è tuttavia da precisare una cosa: il bonus potrebbe slittare, o perfino non vedere mai la luce. Infatti, per ufficializzarlo, serve un decreto attuativo che non è ancora arrivato.

Bonus occhiali e lenti a contatto: chi può richiederlo

All’articolo 1 comma 437 della Legge di Bilancio 2021, troviamo scritto quanto segue: “Al fine di garantire la tutela della salute della vista, anche in considerazione delle difficoltà economiche conseguenti all’emergenza epidemiologica da Covid-19, nello stato di previsione del Ministero della Salute è istituito un fondo, denominato Fondo per la tutela della vista, con una dotazione di 5 milioni di euro per ciascuno degli anni 2021, 2022 e 2023”. Questo fondo mette a disposizione dei soggetti aventi i requisiti un contributo di 50 euro per l’acquisto di occhiali e lenti a contatto: si tratta di un’operazione una tantum e dunque non reiterata.

Per ottenere il beneficio è necessario avere un reddito Isee che non supera i 10.000 euro. Non rientrano nell’agevolazione gli occhiali da sole, né tantomeno altri strumenti o dispositivi simili. Gli occhiali devono essere “da vista” e le lenti “correttive”. Il bonus si tradurrà in uno sconto immediato che sarà applicato al momento dell’acquisto e non sarà convertito pertanto in detrazione Irpef.

In attesa del decreto attuativo

Come anticipato c’è la possibilità che questo bonus non veda mai la luce. Il nuovo governo Draghi potrebbe infatti limitare il carnet di bonus di cui si era parlato in precedenza, limitando il numero delle agevolazioni. Per usufruire del bonus occhiali è necessario attendere un decreto attuativo che, dunque, potrebbe non arrivare mai. La pubblicazione dello stesso è importante per definire ufficialmente modalità di ottenimento del bonus, tempistiche e il contributo stesso. Restiamo in attesa di sapere se questo bonus, riservato tuttavia a nuclei familiari bisognosi visto il valore Isee richiesto, resterà o sarà cancellato.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →