Governo ultime notizie: quali le regole in vigore fino al 5 marzo?

Pubblicato il 16 Febbraio 2021 alle 11:56 Autore: Guglielmo Sano
Nuovo Dpcm: cosa potrebbe riaprire da aprile? Le richieste delle Regioni

Governo ultime notizie: quali le regole in vigore fino al 5 marzo?

Governo ultime notizie: il Governo Draghi è nato per segnare un cambio di passo anche nella gestione dell’epidemia. D’altra parte, al Ministero della Salute è stato confermato Roberto Speranza: quest’ultimo ha scelto di prorogare lo stop all’apertura delle piste da sci in continuità con le scelte del Conte bis. In attesa che, dopo il voto di fiducia, l’esecutivo guidato dal Presidente della BCE acquisisca la pienezza delle sue funzioni, è già scontro tra le varie anime dell’esecutivo. La sensazione è che la diffusione delle varianti del virus non permetta di cambiare rotta da un giorno all’altro, insomma, molte altre restrizioni potrebbero rimanere in vigore ancora a lungo

Governo ultime notizie: piste da sci chiuse fino al 5 marzo

Governo ultime notizie: l’esecutivo a guida Draghi non ha ancora i pieni poteri, sarà in carica solo per il disbrigo dell’ordinaria amministrazione fino a quando non incasserà la fiducia, che deve già affrontare il primo scontro interno. La questione centrale è la riapertura delle piste da sci: dovevano tornare operative dal 15 febbraio, alla fine però il Ministro della Salute Speranza, confermato nella casella occupata anche durante il Conte bis, ha scelto di prorogare la chiusura di queste ultime fino ad almeno il 5 marzo, come per palestre, piscine, teatri e cinema.

A pesare il timore delle varianti del coronavirus ad alta trasmissibilità: le micro zone rosse finora hanno funzionato per contenere il problema ma la ripresa delle interazioni sociali è stata giudicata evidentemente troppo rischiosa, tanto dal Cts è stata avanzata la proposta di imporre un nuovo lockdown generalizzato di 2-4 settimane. Non sono riuscite a far raffreddare gli animi nemmeno le rassicurazioni fatte trapelare dal Ministero della Salute sulla preparazione di regolamenti su contingentamento e distanziamento che dovrebbero permettere la progressiva riapertura delle attività economiche dal 5 marzo in poi. Tra l’altro, non c’è niente di certo dato che il problema delle varianti rimane pressante per le autorità politico-sanitarie.

Spostamenti tra regioni: via libera già da fine febbraio?

Governo ultime notizie: le prossime due settimane, in pratica, saranno decisive sulle valutazioni relative alla possibilità di riaprire le attività economiche (anche se con un rigido protocollo). La possibilità che la diffusione delle varianti del virus metta a repentaglio gli sforzi degli ultimi mesi è concreto: si potrà intravedere che tipo di impronta vorrà dare il nuovo esecutivo alla gestione dell’epidemia già il 25 febbraio. Infatti, entro questa data bisognerà decidere in merito allo spostamento tra regioni: in base a quanto scritto prima, è chiaro come l’eventualità di prorogarlo fino al 5 marzo, quando scadrà l’ultimo Dpcm di Conte, sia quella più probabile.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →