Conto corrente: quale conviene di più per famiglie, giovani e pensionati

Pubblicato il 11 Febbraio 2021 alle 09:31 Autore: Daniele Sforza
Conto corrente familiare parente

Conto corrente: quale conviene di più per famiglie, giovani e pensionati

Il conto corrente costa di più agli italiani: non una buona notizia per i risparmiatori, che vedono la spesa di gestione del proprio conto crescere del 22%, rispetto a maggio 2019, per una cifra che oscilla in media tra 111 e 136 euro all’anno. Meno costosi i conti online e tra questi, solo per i giovani, ne spunta uno anche a zero spese. Andiamo dunque a scoprire quali sono i migliori conti correnti per famiglie, giovani e pensionati, sia tradizionali sia online, valutandoli prevalentemente per il loro costo di gestione stimato da Altroconsumo per L’Economia del Corriere della Sera.

Conto corrente per famiglie: quali sono i 3 meno cari

Per quanto riguarda i conti correnti tradizionali, il conto meno caro è quello di CheBanca!, che costa “solo” 72 euro. Sotto i 100 troviamo anche il Mio Plus di MPS (92,60 euro) e il New Welcome Plus di Banco BPM (98,63 euro). A ogni modo il canone medio annuo per questo tipo di conto è di 136 euro.

Per ciò che concerne i conti online per le famiglie, invece, i tre più convenienti corrispondono a IW Conto (IW Bank), che costa solo 3,80 euro all’anno. Al secondo e al terzo posto troviamo rispettivamente Widiba e SI Conto! Corrente di Banca Sistema, entrambi a 20 euro. Per i conti correnti online la media di costo annuo si aggira attorno ai 29 euro.

C/C, investimenti e libretti: cosa fanno le banche coi soldi

Conto corrente per giovani più conveniente

Meno costosi in generale i conti correnti per i giovani: per acquisire nuova clientela, infatti, le banche propongono offerte accattivanti ed economiche, tenendo conto delle tasche delle attuali generazioni. In ogni caso gli istituti propongono per i giovani delle offerte ad hoc, sia per chi ha pochi soldi da spendere nella gestione di un conto, sia per chi è avviato verso un’attività imprenditoriale autonoma.

Tra i conti correnti “fisici” più interessanti sotto l’aspetto del costo troviamo il Conto XME Under 35 di Intesa Sanpaolo (21,90 euro annui). Poi troviamo il Conto Easy dedicato agli Under 30 di Crédit Agricole (poco più di 32 euro all’anno) e sul gradino più basso del podio ecco il Conto Digital Filiale proposto da CheBanca! (48 euro).

Decisamente molto più interessanti sotto l’aspetto economico i conti online, a partire dal conto corrente zero spese N26, Al secondo posto troviamo il Conto Mediolanum Clienti Young di Banca Mediolanum, che offre per il primo anno il canone ridotto a soli 5 euro. Al terzo posto troviamo infine Hello!Money di Hello Bank! (poco meno di 12 euro).

Conto corrente pensionati: qual è il migliore

Concludiamo questa panoramica stilata da Altroconsumo dando un’occhiata ai conti tradizionali e online migliori per i pensionati.

Tra i primi troviamo il Conto Digital di CheBanca! (72 euro), seguito dal Mio Modulo Plus di MPS (86,60 euro) e dal New Welcome di Banco BPM (88,95 euro). Sempre più favorevoli i conti online, a partire da IW Conto che costa solo 1,90 euro all’anno. Poco più cari SI Conto! di Banca Sistema e Conto Fineco, rispettivamente a 20 e 23,35 euro.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →