Pensioni ultime notizie: uscita a 57, 60 e 61 anni nel 2021

Pubblicato il 10 Febbraio 2021 alle 07:30 Autore: Daniele Sforza
pensioni ultime notizie pensionamenti 2021

Pensioni ultime notizie: uscita a 57, 60 e 61 anni nel 2021

Pensioni ultime notizie: ci sono possibilità di uscire anzitempo anche nel 2021, prima dei 62 anni previsti da Quota 100? Si può uscire a 61, 60 o perfino 57 anni? Com’è ben noto, a partire dal 2022 non ci sarà più Quota 100, che probabilmente sarà sostituita da un’altra misura previdenziale che, seppur flessibile, sarà comunque penalizzante in misura maggiore. Per questo motivo molti lavoratori avanti con gli anni e quasi in età pensionabile potrebbero pensare di sfruttare le uscite anticipate che hanno a disposizione.

Pensioni ultime notizie: come usare il congedo straordinario di 2 anni

Un modo per uscire prima è quello di raccattare tutti gli anni spesi in altro modo ma che risultano validi a livello contributivo. Ad esempio, se si hanno molti anni di contributi, ma un’età anagrafica ancora lontana da quella pensionabile, è bene sapere che ci sono casi in cui si possono sfruttare anni per aggiungerli a quelli di contributi e sfruttare la pensione anticipata, che si ottiene attualmente con 42 anni e 10 mesi di contributi per gli uomini e 1 anno in meno per le donne. Ad esempio, il congedo straordinario utilizzato per assistere un parente stretto con handicap grave può essere utilizzato perché coperto da contribuzione figurativa, che è utile al diritto della pensione, così come alla sua misura. In questo modo, se si hanno almeno 40 anni e 10 mesi di contributi già versati, è bene sapere che i 2 anni di congedo straordinario potranno essere utilizzati per accedere all’anticipata: bisognerà solo aspettare la consueta finestra di 3 mesi.

Opzione Donna e Ape sociale

Un’altra misura che potrebbe consentire di uscire in modo anticipato è Opzione Donna, riservata ovviamente alle lavoratrici donne dipendenti o autonome. Per le prime sono necessari 58 anni di età e 35 anni di contributi. Per quelle autonome, invece, occorre avere un anno anagrafico in più. A ogni modo è bene sapere che non tutte compiono 35 anni di contributi quest’anno: alcune lavoratrici si e ci stanno chiedendo se c’è qualche possibilità che Opzione Donna diventi strutturale a partire dal 2022. Prorogata per tutto il 2021, però, non è ancora noto se nel 2022 questa misura esisterà ancora.

Lo stesso vale per l’Ape sociale, che permette il pensionamento anticipato per determinate categorie di soggetti (disoccupati, caregiver, lavoratori gravosi, etc.): prorogata al 31 dicembre 2021, non è ancora noto se diventerà strutturale, sarà revisionata e in che modo o se sparirà per sempre a partire dal 1° gennaio 2022.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →