Sondaggi elettorali EMG, la Lega cresce e supera il 24%

Pubblicato il 29 Gennaio 2021 alle 17:52 Autore: Gianni Balduzzi
sondaggi politici, ultimi sondaggi, sondaggi elettorali Emg, sondaggi politici emg

Sondaggi elettorali EMG, la Lega cresce e supera il 24%

Anche per EMG come per SWG secondo gli ultimi sondaggi elettorali per Agorà è la Lega il partito con il trend più positivo, l’unico che vede variazioni con il segno più maggiori del decimale.

Viene stimato infatti al 24,1%, in aumento del 0,4% rispetto a una settimana prima. Gli altri grandi partiti scendono tutti, come Fratelli d’Italia che perde tre decimali e va al 16,1%, e come PD e Movimento 5 Stelle che calano dello 0,1% e sono ora rispettivamente al 20% e al 14%.

Sia Forza Italia che Italia Viva invece appaiono in crescita, anche se solo di un decimale, appunto. Il partito di Berlusconi va al 7,6%, quello di Renzi al 4,1%. EMG è come sempre il più generoso con lui, ormai da molti mesi.

Su dello 0,1% anche Azione e +Europa, ora rispettivamente al 3,6% e al 2,1%, raggiungendo i Verdi, fermi rispetto alla settimana scorsa.

In calo di un decimale anche LeU, al 2,7%

sondaggi elettorali
sondaggi elettorali

EMG però come già in precedenza ha inserito nei propri sondaggi elettorali anche la possibilità di scegliere una ipotetica lista Conte. In questo caso il nuovo partito prenderebbe il 10% tondo, in aumento dello 0,9% su sette giorni prima.

La lista Conte supererebbe il M5S, in questo caso al 9%, e ruberebbe ancora più consenso di settimana scorsa al PD, che scenderebbe al 16,7%. Anche Fratelli d’Italia e Lega avrebbero però meno, rispettivamente il 15,9% e il 23%, più che per un travaso di voti verso Conte forse per un incremento dell’affluenza che diluisce tutti i partiti.

Sondaggi elettorali EMG, tra le priorità del Paese acquisisce importanza il Recovey Fund

Secondo gli stessi sondaggi elettorali di EMG l’ipotesi di governo di unità nazionale supera con il 27% contro il 23% il Conte Ter tra le preferenze degli italiani, ed è forse la prima volta che accade nei sondaggi. Ma al primo posto vi è la richiesta di elezioni, appoggiata dal 48%. Sono gli elettori di Italia Viva, con il 73% e quelli di Forza Italia, con il 42%, i principali sponsor del governo di unità nazionale.

Del resto la risoluzione della crisi è complicata. Una dimostrazione ne è il fatto che sempre negli stessi sondaggi il 43% dei pentastellati afferma che non si deve riallacciare il dialogo con Renzi.

Vi sono novità anche per quanto riguardano le priorità politiche per la nuova maggioranza che potrebbe formarsi.

Se a rimanere in testa è sempre la sanità, nominata dal 76% degli intervistati, si nota un calo del 5% di questa opzione. Mentre aumenta dal 66% al 72% il lavoro, ma soprattutto cresce dell’11% il Recovery Fund, dal 50% al 61%. La scuola interessa una minoranza, il 40%, e ancora meno, il 13% e l’11%, sono interessati dalla legge elettorale e dalla giustizia.

sondaggi elettorali

I sondaggi elettorali di EMG sono stati realizzati il 26 gennaio con una rilevazione telematica su 1564 persone

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

Per commentare su questo argomento clicca qui!

L'autore: Gianni Balduzzi

Editorialista di Termometro Politico, esperto e appassionato di economia, cattolico- liberale, da sempre appassionato di politica ma senza mai prenderla troppo seriamente. "Mai troppo zelo", diceva il grande Talleyrand. Su Twitter è @Iannis2003
Tutti gli articoli di Gianni Balduzzi →