Carta d’identità elettronica per l’accesso al fisco online. La novità

Pubblicato il 15 Gennaio 2021 alle 13:10 Autore: Claudio Garau

Carta d’identità elettronica per l’accesso al fisco online. La novità

La Carta di Identità Elettronica (CIE) è un documento di identificazione emesso dal Ministero dell’Interno, che garantisce sicurezza e praticità allo stesso tempo. Detta carta sostituirà sempre più quella tradizionale in formato cartaceo e la particolarità di essa è che viene rilasciata con un codice Pin a 8 cifre.

La novità è che nell’ottica di una sempre più estesa digitalizzazione dei servizi, che vuole sburocratizzare i rapporti tra cittadino e PA, sarà possibile accedere ai servizi online del fisco, anche con la carta d’identità elettronica. Vediamo più nel dettaglio.

Se ti interessa saperne di più sugli acquisti online e garanzia, come funzionano i diritti dei cittadini, clicca qui.

La carta d’identità elettronica in sintesi

La carta d’identità elettronica è caratterizzata da avanzate tecnologie di sicurezza e anticontraffazione: in particolare in essa si trova inserito un microchip contactless. Oggi, la CIE è certamente il più sicuro e versatile mezzo di tutela dell’identità fisica e digitale dei cittadini in vari ambiti di utilizzo:

  • mezzo di verifica dell’identità;
  • chiave di accesso ai servizi online;
  • utilizzo di servizi ad accesso veloce (come ad es. abbonamenti elettronici).

L’interessato può richiedere la carta d’identità elettronica alla scadenza della propria carta d’identità o in seguito a perdita, furto o deterioramento presso l’ufficio competente del Comune di residenza o di dimora.

La validità della carta d’identità elettronica cambia in base all’età del titolare e corrisponde a:

  • 3 anni per i minori di età al di sotto dei 3 anni;
  • 5 anni per i minori di età tra i 3 e i 18 anni;
  • 10 anni per i maggiorenni.

Il costo della della carta è di euro 16,79 più i diritti fissi e di segreteria, se previsti da ciascun Comune, inclusi i costi di spedizione.

Accesso facile al fisco online anche con la carta

Come anticipato, l’Agenzia delle Entrate e Agenzia Entrate Riscossione estendono le vie di accesso ai servizi fiscali sul web, a vantaggio dei contribuenti. Infatti, oltre allo Spid ed alle credenziali dei servizi telematici di Fisconline ed Entratel, è possibile utilizzare la carta d’identità elettronica.

Pertanto, sarà possibile entrare in poch secondi nelle pagine dell’Amministrazione finanziaria, autenticandosi con la procedura “Entra con Cie”, ovvero essendo in possesso della carta d’identità elettronica. Per questa via, sarà effettuata l’identificazione e l’utente-contribuente potrà così accedere a tutti servizi del fisco online, come ad esempio la consultazione del cassetto fiscale, la richiesta del codice fiscale o di un piano di rateizzazione, o ancora il controllo della presenza di cartelle.

Un bel vantaggio insomma che evita all’utente di recarsi negli sportelli tradizionali, per un numero non esiguo di operazioni, eseguibili appunto se muniti di carta d’identità elettronica.

Se ti interessa saperne di più sul diritto all’oblio online, cos’è, come funziona e doveri, clicca qui.

Ricordiamo altresì che per avere un contatto con l’Amministrazione finanziaria, non c’è solo lo strumento telematico. Infatti è possibile avvalersi anche del:

  • del contact center della Riscossione al numero 06.0101;
  • degli indirizzi di posta elettronica previsti dall’Agenzia proprio per le situazioni urgenti.

Insomma, diverse sono le modalità per rivolgersi all’Agenzia delle Entrate, nell’ottica di abbattere le barriere burocratiche e di avvicinare maggiormente il cittadino al mondo delle istituzioni.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU GOOGLE NEWS

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a 
[email protected]

L'autore: Claudio Garau

Laureato in Legge presso l'Università degli Studi di Genova e con un background nel settore legale di vari enti e realtà locali. Ha altresì conseguito la qualifica di conciliatore civile. Esperto di tematiche giuridiche legate all'attualità, cura l'area Diritto per Termometro Politico.
    Tutti gli articoli di Claudio Garau →