Vodafone: sim inutilizzate da anni che fatturano. Quanto costano realmente

Pubblicato il 18 Novembre 2019 alle 14:55 Autore: Guglielmo Sano
Vodafone: sim inutilizzate da anni che fatturano. Quanto costano realmente

Una scheda sim che si pensa ormai disattivata perché inutilizzata da molto tempo, torna a presentare il conto al proprietario; Vodafone di nuovo sotto la lente d’ingrandimento delle associazioni dei consumatori: un nuovo caso di costi “nascosti”?

Sondaggi elettorali TP, per gli italiani ai partiti non interessa nulla del clima

Vodafone: schede inutilizzate tornano a fatturare

Ad approfondire la questione è stata in questi giorni la rivista specializzata in diritti dei consumatori Il Salvagente. Il periodico si è occupato dell’argomento basandosi su alcune segnalazioni di clienti Vodafone apparse sul forum ufficiale dell’operatore telefonico. Le testimonianze, al di là delle differenze di importo da caso a caso, parlano di sim non utilizzate – che dunque i titolari pensavano essere disattivate – da almeno un paio d’anni per cui però si sono di recente ricevute delle fatture da saldare. Addirittura, a un cliente è capitato di ricevere una fattura riguardante una sim inutilizzata da anni, per cui si è subito mosso per chiudere il contratto con Vodafone, salvo poi ricevere una nuova richiesta di pagamento.

Tim, Wind e Vodafone: attivazione servizi non richiesti, esposto Codacons

Un altro caso di costi nascosti?

A spiegare cosa sia successo è stata la stessa Vodafone interpellata sempre dal Salvagente. L’operatore innanzitutto ha tenuto a sottolineare che sono coinvolte nel caso di cui sopra solo le sim con abbonamento a consumo per navigazione internet (quelle che si usano sui tablet, per spiegarla in maniera semplice). A differenza delle sim ricaribili, queste schede non si disattivano con il mancato utilizzo. Quindi, l’operatore ha spiegato come lo scorso luglio abbia modificato le condizioni contrattuali relative a questo tipo di sim: in sostanza, è stato stabilito un costo di 5 euro al mese per chi ne ha una. Ora, Vodafone dice di aver comunicato la modifica a tempo debito. In pratica, molti clienti potrebbero essersi dimenticati di avere una sim esclusivamente dedicata alla navigazione; questa è stata la versione fornita dall’operatore.

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →