Wenger dice addio alle panchine: ecco il nuovo incarico alla FIFA

Pubblicato il 14 Novembre 2019 alle 13:57 Autore: Daniele Incandela
Wenger dice addio alle panchine: ecco il nuovo incarico alla FIFA

Nella giornata di ieri 13 novembre, Arsene Wenger – ex tecnico di Monaco e Arsenal – spiazzando un po’ tutti ha di fatto posto fine alla sua carriera di allenatore, avviando così la sua “nuova vita” da dirigente, carica che assolverà all’interno del più importante organo calcistico, la FIFA. L’ormai ex tecnico francese rivestirà infatti il ruolo di nuovo Chief Global Football Development (Capo dello sviluppo mondiale del calcio). L’annuncio è stato dato attraverso un comunicato della stessa FIFA.

Tra i suoi nuovi compiti troviamo quello di supervisionare e guidare la crescita e lo sviluppo del calcio nel mondo sia in campo maschile che femminile, di controllare e visionare le varie questioni tecniche. Ecco quali sono state le prime parole dello storico tecnico dei Gunners riguardo la sua nuova esperienza.

LEGGI ANCHE: Ronaldo e l’occasione per il riscatto: il Portogallo ha bisogno di lui

Il commento di Arsene Wenger

L’ormai ex tecnico francese ha così commentato:Non vedo l’ora di affrontare questa sfida estremamente importante, non solo perché sono sempre stato interessato ad analizzare il calcio da una prospettiva più ampia, ma anche perché la missione della FIFA come organo di governo del calcio mondiale è veramente globale. Credo che la nuova FIFA che abbiamo visto emergere negli ultimi anni abbia lo sport stesso al centro dei suoi obiettivi ed è determinata a sviluppare il gioco nelle sue diverse componenti. So che posso contribuire a questo obiettivo e metterò tutta la mia energia in questo“.

Le parole di Infantino

Sulla questione, si è ovviamente espresso anche Gianni Infantino, uomo a capo della FIFA, il quale ha espresso tutta la sua contentezza a tal riguardo: “La profonda conoscenza e passione di Arsene Wenger per i diversi aspetti del nostro gioco lo distingue come una delle personalità più rispettate nel calcio. Sono lieto di dargli il benvenuto nella squadra. Da quando sono arrivato a FIFA, abbiamo posto il calcio al centro della nostra missione, sforzandoci di imparare da chi conosce lo sport dentro e fuori: Arsene è qualcuno che, con la sua visione strategica, competenza e duro lavoro, ha dedicato la sua vita al calcio. solo un altro esempio di come continuiamo a rafforzare il nostro obiettivo di riportare la FIFA nel calcio e il calcio nella FIFA”.

L'autore: Daniele Incandela

Nato a Palermo il 5 giugno del 1998. Studente di Scienze della Comunicazione per i Media e le Istituzioni presso l'università di Palermo. Grande appassionato di sport, e in particolar modo del gioco del calcio e del mondo del pro wrestling.
    Tutti gli articoli di Daniele Incandela →