Coronavirus ultime notizie: terapie intensive, contagi e morti della settimana

Pubblicato il 23 Gennaio 2021 alle 08:00
Aggiornato il: 24 Gennaio 2021 alle 17:15
Autore: Guglielmo Sano
Coronavirus ultime notizie: terapie intensive, contagi e morti della settimana

Coronavirus ultime notizie: terapie intensive, contagi e morti della settimana

Coronavirus ultime notizie: come si è evoluta l’epidemia di Covid nella settimana compresa tra il 15 e il 21 gennaio 2021? Un riepilogo dei dati più importanti in merito a nuovi casi, terapie intensive, decessi e vaccinazioni.

Coronavirus ultime notizie: diminuiscono i contagi

Coronavirus ultime notizie – Nella settimana compresa tra il 15 e il 21 gennaio 2021 sono stati 91.942 i nuovi casi sull’intero territorio nazionale; nella settimana precedente – 8-14 gennaio – erano stati 115.918 (in risalita rispetto a quella ancora precedente – 1-7 gennaio– quando i nuovi positivi si erano attestati a quota 113.195). Il dato non si attestava così in basso da fine ottobre. A livello locale, il Veneto viene scalzato dalla Lombardia (12.171 casi tra il 15 e il 21 gennaio) in cima alla classifica delle regioni più colpite dalla diffusione del coronavirus. Seguono Sicilia (10.973) ed Emilia Romagna (9.492).

Diminuiscono anche i decessi (ma di poco) e le terapie intensive

Coronavirus ultime notizie – Nel corso della settimana compresa tra il 15 e il 21 gennaio, sono stati 3.354 i decessi. Nei sette giorni precedenti le morti collegate al Covid erano state 3.557. La regione con più decessi ogni 100mila abitanti il Friuli Venezia Giulia con 14,6. Segue il Veneto con 11,8 decessi ogni 100mila abitanti. Passando alle terapie intensive, praticamente in tutte le regioni gli ingressi sono in diminuzione rispetto alla settimana compresa tra l’8 e il 14 gennaio 2021 ma sopratutto in Lombardia e Friuli (mentre sono decisamente aumentati in Sicilia).

Rallenta il piano vaccinale

Coronavirus ultime notizie – La campagna di vaccinazione è partita il 31 dicembre 2020. Ad oggi sono state somministrate oltre un milione e 300 mila dosi di vaccino per un totale di 40.200 persone che hanno ricevuto sia la prima che la seconda dose. Il 15 gennaio le sodi somministrate erano giunte a quota un milione. Fino a quel momento si viaggiava a una media di circa 75mila dosi al giorno, invece, nel corso degli ultimi giorni il dato è sceso fino a poco meno di 43mila dosi al giorno. Sul rallentamento del ritmo delle vaccinazioni ha pesato il ritardo nelle consegne da parte di Pfizer.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →