Governo ultime notizie: Conte riuscirà a trovare la maggioranza al Senato?

Pubblicato il 19 Gennaio 2021 alle 08:30 Autore: Guglielmo Sano
Giuseppe Conte

Governo ultime notizie: Conte riuscirà a trovare la maggioranza al Senato?

Governo ultime notizie: la caccia ai responsabili potrebbe essere terminata con un risultato abbastanza deludente. Mancato l’obiettivo di trovare una decina di senatori per avere la maggioranza assoluta anche senza Italia Viva? A questo punto, l’esecutivo guidato da Conte dovrebbe accontentarsi della maggioranza relativa.

Governo ultime notizie: quanti voti servono a Conte al Senato?

Governo ultime notizie: l’esecutivo guidato da Giuseppe Conte, quando era ancora sostenuto dal partito di Renzi poteva contare al Senato su 165-170 voti (numero che oscillava a seconda delle assenze in aula). Venendo a mancare l’appoggio dei 18 senatori di Italia Viva, quindi, i voti a favore dell’esecutivo Conte dovrebbero essere diventati 151 nel complesso. La maggioranza assoluta a Palazzo Madama è fissata a quota 161 voti.

La caccia ai responsabili ha dato i risultati sperati?

Governo ultime notizie: la ricerca dei “responsabili”, “costruttori”, “volenterosi” come dir si voglia, è iniziata la scorsa settimana ed proseguita per tutto il weekend. A favore dell’esecutivo Conte in questo momento si possono sicuramente contare 155-156 voti: in pratica, la maggioranza senza Italia Viva più qualche senatore a vita che di solito non partecipa ai voti dell’aula più qualche altro senatore proveniente da Forza Italia e Italia Viva. Non sono escluse sorprese, tuttavia, l’obiettivo di “sostituire” integralmente o quasi la squadra dei renziani pare essere stato mancato.

Tra maggioranza assoluta e maggioranza relativa

Governo ultime notizie: d’altra parte, anche 155-156 voti potrebbero bastare a Conte per rimanere in sella. Infatti, considerando che, quasi al cento per cento, Italia Viva si asterrà dal voto di fiducia a Palazzo Madama, il governo potrebbe incassare comunque la maggioranza – anche se solo relativa – dei voti al Senato: in sostanza, gli basterebbe prendere più voti favorevoli che contrari per non cadere. D’altro canto, se si concretizzasse questa evenienza, il Conte bis diventerebbe molte più debole dal punto di vista politico e vedrebbe ridursi anche il proprio margine di manovra.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →