Piano B coronavirus 2021: 100 giorni di zona rossa in arrivo a breve?

Pubblicato il 13 Gennaio 2021 alle 12:10 Autore: Guglielmo Sano
Piano B coronavirus 2021: 100 giorni di zona rossa in arrivo a breve?

Piano B coronavirus 2021: 100 giorni di zona rossa in arrivo a breve?

Con il Dpcm che dovrebbe arrivare a ridosso del 16 gennaio il governo pronto a inaugurare una nuova stretta alle regole anti-contagio. D’altra parte, sarebbe anche pronto un piano B che consisterebbe nell’imporre una zona rossa sull’intero territorio nazionale per 100 giorni se il sistema “a colori” non dovesse dare i risultati sperati.

Obiettivo ritorno alla normalità entro l’estate

Nessuna apertura in vista a partire dal 16 gennaio, quando dovrebbe entrare in vigore il nuovo Dpcm sull’epidemia: al contrario, il governo starebbe pensando a una nuova stretta alle misure anti-contagio nonostante le festività “blindate”. In sostanze, saranno irrigidite le regole da osservare in zona gialla mentre saranno “abbassati” i parametri per l’ingresso nelle fasce di rischio maggiore. Insomma, basterà molto meno rispetto ad ora perché una regione entri in zona arancione o in zona rossa.

L’obiettivo è quello di riportare la diffusione del coronavirus sotto controllo prima dell’estate, contando anche su un programma di vaccinazioni che sta entrando a regime. Tuttavia, il sistema “a colori”, anche se più restrittivo, potrebbe non bastare: per questo l’esecutivo starebbe lavorando a un piano alternativo, appunto, un piano B per il contenimento dell’epidemia.

Piano B: 100 giorni in zona rossa (o arancione)

Secondo le indiscrezioni circolate sulla stampa, potrebbe partire tra fine gennaio e metà febbraio e terminare, dunque, intorno a fine aprile. In cosa potrebbe consistere questo piano B? Come si diceva, il sistema “a colori” verrebbe messo da parte e sostituito, sostanzialmente, da un lockdown nazionale, cioè una serrata con regole uguali per tutte le regioni. Non è ancora ben chiaro però se il livello di restrizioni sarebbe quello dell’attuale zona rossa o della più “permissiva” zona arancione. Infatti, a tal proposito bisogna considerare che, a dirlo praticamente tutti gli esperti, l’economia italiana subirebbe dei danni molto gravi – se non proprio irreversibili – da un nuovo lockdown totale.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →