Calendario vaccinazioni Italia 2021: ecco le categorie prioritarie

Pubblicato il 7 Gennaio 2021 alle 11:45 Autore: Guglielmo Sano
Calendario vaccinazioni Italia 2021: ecco le categorie prioritarie

Calendario vaccinazioni Italia 2021: ecco le categorie prioritarie

Il programma di immunizzazione di massa italiano si baserà su un calendario vaccinazioni articolato in 4 fasi: questo il piano messo nero su bianco da Ministero della Sanità, Iss e Aifa. Si è iniziato con la somministrazione del composto Pfizer a Operatori sanitari e anziani delle Rsa, quale sarà la prossima categoria ad accedere al vaccino?

Calendario vaccinazioni in 4 fasi

Anche se nel concreto saranno le singole regioni a gestire la campagna di immunizzazione anti-Covid, si sa già che il calendario vaccinazioni su base nazionale sarà articolato in quattro distinte fasi che si avvicenderanno una dopo l’altra nel corso del 2021. Al momento, l’unico vaccino che viene somministrato è quello di Pfizer: per l’Italia è previsto l’invio di 470mila dosi a settimana. Più avanti dovrebbero essere resi disponibili anche i composti di Moderna, AstraZeneca e, con tutta probabilità, anche quello italiano di Reithera. Se non mancheranno gli approvvigionamenti, tutto lascia pensare che il piano riportato di seguito possa essere rispettato.

Fase 1

La prima fase del calendario vaccinazioni italiano, partita giusto una settimana, fa durerà secondo le previsioni fino a marzo. Riguarderà in prima battuta il personale sanitario e i residenti delle Rsa, successivamente si passerà alla popolazione degli over 80.

Fase 2

Nella seconda fase – dovrebbe durare da aprile a giugno – del programma si punta a vaccinare il 15% degli italiani considerando che dovrebbe riguardare in primis over 60 e persone con malattie croniche, disabilità e immunodeficienze. Il personale scolastico viene subito dopo.

Fase 3

Nella terza fase del calendario vaccinazioni – da luglio a settembre – si dovrebbe somministrare il composto a tutti gli operatori dei servizi essenziali (le forze dell’ordine, per esempio) e dei luoghi di comunità. Si passerà poi alla popolazione carceraria e coloro che soffrono di patologie non gravi.

Fase 4

L’ultima fase in calendario – da ottobre a dicembre – prevede la vaccinazione di tutte le altre categorie di italiani ma resteranno esclusi, come nelle altre fasi, i minori di 16 anni per cui ancora si attendono degli studi approfonditi sull’effetto dei vaccini.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →