Reddito di cittadinanza: pagamento gennaio 2021, quando arriva. Le date

Pubblicato il 5 Gennaio 2021 alle 12:37 Autore: Guglielmo Sano

Reddito di cittadinanza: quando sarà erogata la rata del sussidio a gennaio 2021. Il calendario dovrebbe seguire le consuete tempistiche

Monete

Reddito di cittadinanza: pagamento gennaio 2021, quando arriva. Le date

Reddito di cittadinanza: quando sarà erogata la rata del sussidio che si riferisce al mese di gennaio 2021? Il calendario dovrebbe riprendere secondo le consuete tempistiche. Entro il 31 però bisogna rinnovare l’Isee: in caso contrario l’assegno sarà sospeso.

Reddito di emergenza 2021: importo, quando fare domanda e info

Reddito di cittadinanza: pagamento gennaio 2021. Le date

Dopo essere stato pagato in anticipo rispetto al consueto a dicembre 2020, in modo che i beneficiari ne potessero disporre durante le festività natalizie e di fine d’anno, il pagamento del Reddito di cittadinanza torna a seguire il consueto calendario a gennaio 2021. Dunque, in attesa di comunicazioni ufficiali, si può dire che la rata ordinaria del sussidio sarà erogato a partire dal giorno 27 mentre il primo assegno in assoluto e il “nuovo” primo assegno per chi ha chiesto il rinnovo dopo il mese di sospensione previsto per chi ha già ricevuto 18 mensilità sarà erogato intorno a metà mese (giorno 15).

Importo pensione minima 2021: piccolo aumento, quanto spetta?

RdC e Isee 2021: entro quando inviarlo?

Importante ricordare che per continuare a percepire il Reddito di cittadinanza nel corso del nuovo anno è fondamentale inoltrare la certificazione Isee aggiornata al 2021 (si riferisce a patrimoni e redditi del 2019). Dunque, nessun problema per quanto riguarda il pagamento della rata di questo mese ma entro giorno 31 gennaio 2021 i percettori del sussidio dovranno inviare all’Inps il nuovo Isee: in caso contrario il sussidio sarà sospeso a febbraio 2021 (e lo resterà fino all’avvenuto invio). Da sottolineare che si parla di una sospensione e non di una decadenza del beneficio: in pratica, se dall’Isee risulterà la permanenza dei requisiti fissati dalla legge per ricevere l’RdC, l’erogazione continuerà senza variazioni. Parallelamente, modifiche a patrimoni e redditi nell’anno d riferimento del nuovo Isee potrebbero comportare un cambiamento dell’importo del sussidio (al rialzo o al ribasso a seconda dei casi).

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →