Negozi aperti in zona arancione dal 4 gennaio 2021, cosa si può fare

Pubblicato il 4 Gennaio 2021 alle 11:10 Autore: Guglielmo Sano

L’Italia torna zona arancione per un giorno oggi lunedì 4 gennaio 2021. Negozi aperti o no? Cosa si può fare in generale?

Mappa nord Italia

Negozi aperti in zona arancione dal 4 gennaio 2021, cosa si può fare

L’Italia torna zona arancione per un giorno, lunedì 4 gennaio 2021, prima dell’ultimo passaggio in zona rossa sotto l’Epifania e, infine, della riattivazione del sistema a fasce di rischio. Negozi aperti o no? Cosa si può fare in generale?

Negozi aperti solo per un giorno?

Solo un giorno, oggi lunedì 4 gennaio 2021, in zona arancione poi si torna in zona rossa, giorno 5 e 6 gennaio 2021: ciò vuol dire negozi aperti fino alle ore 21 mentre restano chiusi al pubblico bar e ristoranti (l’asporto è consentito fino alle 22 mentre la consegna a domicilio è sempre consentita). Naturalmente, non è prevista alcuna limitazione all’apertura delle attività legate all’acquisto dei beni di prima necessità (farmacie, alimentari, tabacchi, edicole).  

Le regole della zona arancione

Negozi aperti fino alle 21, quindi, nell’unico giorno di zona arancione compreso tra le feste di fine d’anno e l’Epifania. Le altre regole di cui bisogna ricordarsi:

  • il coprifuoco resta in vigore dalle ore 22 alle ore 5: ci si può spostare in quest’arco temporale soltanto per motivazioni di stretta necessità e in ogni caso bisogna compilare l’autocertificazione.
  • D’altra parte, è possibile muoversi all’interno del proprio comune e chi abita in un comune al di sotto dei 5mila abitanti può spostarsi liberamente (cioè non è necessario avere una motivazione urgente né compilare l’autocertificazione) nel raggio di 30 chilometri (ma senza potersi recare in un capoluogo).
  • Resta valida la deroga che consente di spostarsi presso un’unica abitazione, una sola volta al giorno, in massimo 2 persone (sempre senza considerare under 14 e disabili). Raggiungere la seconda casa, se posta all’interno del territorio regionale, è sempre consentito.
  • Si può fare attività motoria e sportiva all’aperto, in forma individuale e nel rispetto della distanza di sicurezza.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →