Incontrare amici in zona arancione: orari, autocertificazione e regole

Pubblicato il 30 Dicembre 2020 alle 12:24 Autore: Guglielmo Sano

Incontrare amici, parenti, congiunti: oggi mercoledì 30 dicembre 2020, ultimo giorno di zona arancione prima delle feste di fine d’anno

Chi è Walter Ricciardi e perché chiede il lockdown nazionale

Incontrare amici in zona arancione: orari, autocertificazione e regole

Incontrare amici, parenti, congiunti: oggi mercoledì 30 dicembre 2020, ultimo giorno di zona arancione prima delle feste di fine d’anno che gli italiani passeranno in zona rossa, quella più restrittiva per quanto riguarda le misure anti-contagio. Un riepilogo di cosa si può e non si può fare in data odierna.

Cosa si può fare e cosa non si può fare

Mercoledì 30 dicembre 2020 è l’ultimo giorno di zona arancione prima del ritorno in zona rossa previsto dal 31 dicembre fino al 3 gennaio, dopo il 4 gennaio passato in zona arancione, si tornerà in zona rossa il 5 e il 6 gennaio. Dal 7 gennaio in poi si esaurirà l’azione del Decreto licenziato dal governo il 18 dicembre scorso.

  • Dunque, oggi 30 dicembre, i negozi rimarranno aperti fino alle 21, bar e ristoranti chiusi (consentito il domicilio e l’asporto fino alle 22).
  • Tra le 5 e le 22 ci si potrà spostare anche senza motivazioni urgenti all’interno dei confini del proprio comune.
  • È fatta salva, come nel resto del periodo festivo, anche la possibilità di recarsi presso la propria seconda casa senza varcare i confini regionali.

Si possono incontrare amici e parenti in zona arancione

La zona arancione per come delimitata dal Decreto del 18 dicembre scorso non è completamente uguale alla zona arancione finora prevista dai provvedimenti sui lockdown “a diverse velocità”. Infatti, in base al cosiddetto Decreto Natale, nei giorni di zona arancione, oggi mercoledì 30 dicembre compreso, sono previste alcune deroghe per quanto riguarda le limitazioni agli spostamenti.

  • Innanzitutto, quella che dà la possibilità a chi abita nei comuni con meno di 5mila abitanti di spostarsi liberamente (cioè senza dove autocertificare in motivi dello spostamento) in un raggio di 30 chilometri (anche varcando i confini regionali) ma senza potersi recare in un capoluogo di provincia.
  • In generale, come nei giorni di zona rossa d’altronde, ci si può recare presso una sola abitazione privata entro i confini della propria regione, una sola volta al giorno. Dunque, si possono incontrare amici, parenti, congiunti, fidanzati e così via anche se soltanto nell’arco temporale compreso tra le 5 e le 22.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →