Congiunzione Giove Saturno: a che ora e dove guardare. Le info

Pubblicato il 21 Dicembre 2020 alle 13:21 Autore: Guglielmo Sano

Congiunzione Giove Saturno: oggi, 21 dicembre 2020, lo storico evento, in corso già da qualche giorno, risulterà particolarmente visibile

Congiunzione Giove Saturno: a che ora e dove guardare. Le info

Congiunzione Giove Saturno: a che ora e dove guardare. Le info

Congiunzione Giove Saturno: oggi, lunedì 21 dicembre 2020, lo storico evento, in corso già da qualche giorno, risulterà particolarmente visibile. I due pianeti, infatti, appariranno più luminosi e – anche se rimarranno distanti centinaia di milioni di chilometri – più “vicini” del solito.  

Congiunzione Giove Saturno: non accadeva da 400 anni

Congiunzione Giove Saturno: un fenomeno “storico”, basti pensare che si verifica ogni 400 anni (l’ultima volta è accaduto nel 1623) e solo una volta ogni 800 è visibile a occhio nudo. È in corso già da qualche giorno ma che oggi lunedì 21 dicembre 2020 diventerà particolarmente visibile per via della corrispondenza del solstizio di inverno (e quindi della posizione del Sole rispetto alla Terra). I due pianeti resteranno distanti diverse centinaia di milioni di chilometri (circa 800 milioni di chilometri) ma nella serata odierna appariranno molto, molto “vicini”, tanto che a occhio nudo potrebbero sembrare un unico “puntino” luminoso.

In effetti, Giove e Saturno si congiungono più o meno ogni 20 anni ma l’importanza dell’evento di oggi è dovuto a un “avvicinamento” tale per cui le coordinate astronomiche dei due pianeti andranno quasi a sovrapporsi: la prossima volta che i due pianeti sembreranno così vicini, ma comunque non tanto come quest’anno, ricapiterà il 31 ottobre 2040 (e poi di nuovo il 7 aprile 2060). Per assistere a un evento analogo, invece, si dovrà aspettare il 2417.

A che ora e dove guardare

Per questo, quella si parla di “Grande” congiunzione Giove Saturno in riferimento a quella odierna (oltre al fatto che coinvolge i due pianeti più grandi del sistema solare), per distinguerla da quelle più comuni, per così dire che capitano ogni 20 anni. Il fenomeno, come si diceva, oggi 21 dicembre 2020, sarà particolarmente visibile ma è bene organizzarsi perché il momento migliore per l’osservazione durerà tra le 17 e le 19 (ma con il “picco” intorno alle 17.20) quando i due pianeti “scenderanno” praticamente sulla linea dell’orizzonte (per questo è bene trovarsi con una visione aperta e sgombra da ostacoli) in direzione ovest/sud-ovest.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →