Esami avvocati: rese note le date ufficiali. Ecco quali sono

Pubblicato il 21 Dicembre 2020 alle 13:06 Autore: Claudio Garau
Risultati esame avvocato 2018: esiti ammessi e come fare ricorso

Esami avvocati: rese note le date ufficiali. Ecco quali sono

Era una notizia attesa da tutti coloro che sono alla prese con le selezioni per ottenere l’abilitazione all’esercizio della professione forense. Nella Gazzetta Ufficiale, serie 4 speciale esami e concorsi, del 18 dicembre 2020 sono state pubblicate le date prescelte per l’effettuazione dell’esame scritto che, come già segnalato, è stato rinviato all’anno prossimo causa emergenza sanitaria. Vediamo allora quali sono le date ufficiali per gli esami avvocati.

Se ti interessa saperne di più su come diventare avvocato penalista, facoltà universitaria ed esame, clicca qui.

Quest’anno le prove scritte non saranno svolte, come al solito, a metà dicembre, ma slittano di qualche mese, pur essendo riferite alla sessione d’esame 2020. Ecco allora quali sono le date ufficiali degli esami avvocati, previste alle ore 9 del mattino:

  • parere motivato di diritto civile: 13 aprile 2021;
  • parere motivato di diritto penale: 14 aprile 2021;
  • redazione atto giudiziario (diritto privato, penale o amministrativo): 15 aprile 2021.

Lo scopo del rinvio è stato quello di limitare gli spostamenti e i contatti tra persone, in concomitanza con un periodo di nuove restrizioni a livello nazionale. Ciò in attesa di tempi migliori, che il provvedimento ha inteso individuare nella prossima primavera, in cui – come detto – sono state inserite le date delle prove scritte.

La decisione sulle nuove date esami avvocati si coordina con quanto già stabilito in precedenza, ovvero con un decreto ministeriale del 14 settembre 2020, che ha stabilito lo svolgimento delle prove presso le seguenti Corti di Appello: Ancona, Bari, Bologna, Brescia, Cagliari, Caltanissetta, Campobasso, Catania, Catanzaro, Firenze, Genova, L’Aquila, Lecce, Messina, Milano, Napoli, Palermo, Perugia, Potenza, Reggio Calabria, Roma, Salerno, Torino, Trento, Trieste, Venezia e presso la Sezione distaccata di Bolzano della Corte di appello di Trento. Invece, un diverso provvedimento ministeriale del 10 novembre scorso aveva ribadito il doveroso spostamento delle prove scritte degli esami avvocati.

Se ti interessa saperne di più su cosa rischia chi non paga l’avvocato, sanzioni e penali, clicca qui.

Concludendo, si tratta certamente di una decisione giustificata da preminenti necessità di tutela del diritto alla salute, che forse non sarà ben accolta da tutti i candidati al concorso, ma che d’altra parte concede qualche mese in più per la preparazione della prova.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU GOOGLE NEWS

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a 
[email protected]

L'autore: Claudio Garau

Laureato in Legge presso l'Università degli Studi di Genova e con un background nel settore legale di vari enti e realtà locali. Ha altresì conseguito la qualifica di conciliatore civile. Esperto di tematiche giuridiche legate all'attualità, cura l'area Diritto per Termometro Politico.
    Tutti gli articoli di Claudio Garau →