Tendenze Google 2020: ricerche e personaggi più cliccati. La classifica

Pubblicato il 10 Dicembre 2020 alle 08:00 Autore: Daniele Sforza
tendenze google 2020

Tendenze Google 2020: ricerche e personaggi più cliccati. La classifica

Arrivati al mese di dicembre, come ogni anno, è tempo di classifiche e di bilanci. Certamente non potremo ricordare questo 2020 in maniera positiva, ed è naturale che la pandemia e i vari eventi che hanno caratterizzato quest’annata entrino prepotentemente in ogni bilancio. Anche nelle tendenze Google 2020. Andiamo dunque a scoprire quali sono le ricerche più frequenti effettuate dagli utenti su Google, i personaggi più cercati e i trend di questo anno molto particolare.

Tendenze Google 2020: le parole più cercate

Al primo posto troviamo ovviamente Coronavirus, mentre al secondo l’evento politico dell’anno: elezioni USA. Il 2020 è stato anche l’anno della didattica a distanza e così nella top five entrano anche Classroom e Weschool. Al quinto posto un tormentone: nuovo Dpcm. Segue un personaggio: Diego Armando Maradona, scomparso di recente e inaspettatamente all’età di 60 anni. Un altro lutto devastante, avvenuto stavolta a inizio anno, di un altro sportivo: Kobe Bryant. Chiudono la top 10 Meet, Contagi e Protezione Civile.

Tendenze Google 2020: personaggi e addii

Tra i personaggi più cercati del 2020, al primo posto troviamo Alex Zanardi, vittima di un terribile incidente lo scorso giugno, seguito da Silvia Romano, liberata dopo il rapimento in Kenya e convertita all’Islam, quindi Donald Trump, lo sconfitto dalle recenti elezioni, più di Joe Biden, il nuovo presidente USA, che lo segue al quarto posto. Subito dopo troviamo Giuseppe Conte e altri due leader politici: Kim Jong-un e Boris Johnson. All’ottavo posto troviamo Kamala Harris, vicepresidente USA, Rula Jebreal (che è stata tra le presentatrici del festival di Sanremo) ed Elon Musk.

Tra gli addii spicca tra tutti quello a Diego Armando Maradona e Kobe Bryant, come abbiamo visto in precedenza. Seguono a ruota Gigi Proietti, Ezio Bosso, Ennio Morricone, Sean Connery, Franco Lauro, Jole Santelli, George Floyd e Naya Rivera.

Le domande più frequenti a Google

I “come fare” sono emblematici per l’anno che abbiamo vissuto. L’elenco stilato nelle prime sei posizioni è il seguente: pane in casa, mascherine antivirus, lievito di birra, pizza, amuchina, lievito madre. Segue il tampone e poi due questioni burocratiche: lo Spid e la domanda per il Reddito di emergenza. Chiudono la top 10 un’altra specialità culinaria: gli gnocchi.

Nella top 10 dei “Cosa significa” al primo posto troviamo “pandemia”, ma anche il Mes ha suscitato la curiosità degli utenti, e ovviamente il tormentone del Dpcm. Di seguito gli italiani hanno chiesto a Google cosa significasse il termine congiunti, Urbi et Orbi e bonsai. A chiudere l’elenco ecco altre quattro kewyord del 2020: smart working, lockdown, RSA e Black Lives Matter.

Il 2020 si può spiegare bene anche nei perché: al primo posto c’è una richiesta “politica”, ma la maggior parte delle richieste è legata agli eventi drammatici del 2020. Non manca poi una curiosità quasi assurda, che individuerete piuttosto facilmente. I 10 perché più cercati su Google sono i seguenti:

  • Perché votare al referendum;
  • Perché si chiama coronavirus;
  • Perché le scope stanno in piedi;
  • Perché votare no al referendum;
  • Perché l’Australia brucia;
  • Perché in Germania pochi morti;
  • Perché si festeggia Ferragosto;
  • Perché si muore di Coronavirus;
  • Perché i ricchi e poveri si sono separati;
  • Perché si chiama Covid-19.

Tra gli eventi più cercati spiccano il campionato di Serie A, le elezioni USA e il Festival di Sanremo. Seguono altre competizioni calcistiche come Champions League ed Europa League, quindi il Roland Gfarros e l’intramontabile Black Friday. Non manca l’NBA, seguito a chiudere dal Referendum sul taglio dei parlamentari e dalla Festa della Repubblica.

Chiudiamo con le ricette: mentre altrove nei supermercati svuotavano gli scaffali della carta igienica, in Italia il dramma si chiamava lievito di birra: introvabile! E infatti ai primi posti delle ricette troviamo pane e pizza, seguiti dai cornetti. E al quarto posto, per l’appunto, il lievito madre. Seguono gli gnocchi di patate, i plumcake, i nutellotti e le crepes dolci. A chiudere le meringhe e la colomba pasquale.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →