Investimenti 2021: come conviene investire e dove

Pubblicato il 7 Dicembre 2020 alle 11:23 Autore: Guglielmo Sano

Un’idea dei settori che potrebbero rivelarsi i più sicuri per i propri investimenti in vista del prossimo anno.

Investimenti 2021: come conviene investire e dove

Investimenti 2021: come conviene investire e dove

Il 2021 sarà l’anno della ripresa o i contraccolpi dell’epidemia di Covid continueranno ad abbattersi con violenza sui mercati? Un’idea dei settori che potrebbero rivelarsi i più sicuri per i propri investimenti in vista del prossimo anno.

Investimenti 2021: titoli tech ancora in ascesa?

Tra gli investimenti che potrebbero continuare a dare risultati oltre le aspettative anche nel 2021 quelli nei titoli del quintetto FAANG, acronimo che indica Facebook, Amazon, Apple, Netflix e Google. Tuttavia, viste le performance straordinarie degli ultimi anni stanno spingendo molti analisti a consigliare di guardare altrove: in pratica, potrebbe essere finito il periodo di forte crescita dei titoli Big Tech. Come cambiare la propria strategia? A proposito di investimenti, secondo gli esperti, il 2021 potrebbe essere dominato piuttosto dalla distribuzione dei vaccini anti-Covid. A poco a poco potrebbero essere eliminate tutte le restrizioni attuate per contenere l’epidemia con conseguente impennata dei titoli relativi a energia e retail, nonché dei titoli bancari.

Prepararsi a nuovi ribassi

D’altra parte, si è nel campo delle ipotesi più ottimiste: difficile che il 2021 non porti con sé degli strascichi del “terribile” 2020. Dunque, proprio considerando l’incertezza a proposito dei vaccini anti-Covid, il consiglio più diffuso al momento è quello di proseguire con una strategia prudente (l’oro, bene “rifugio” per eccellenza, sembra destinato a toccare i 2.300 dollari l’oncia secondo alcune stime). Detto questo, un buon modo di rivedere il proprio portafogli potrebbe consistere nell’agganciarsi al trend di crescita che dovrebbe riguardare i paesi che hanno subito le maggiori perdite nel corso dell’anno (Regno Unito, Canada, Singapore, per esempio). Molto bene si parla, infatti, dei titoli asiatici: il continente sta dimostrando una buona resistenza all’epidemia e, in generale, sembra poter mantenere le promesse di crescita nel corso del prossimo anno.  

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →