Divieto spostamento tra comuni il 25 e 26 dicembre: le nuove disposizioni

Pubblicato il 4 Dicembre 2020 alle 10:35 Autore: Guglielmo Sano

Divieto di spostamento tra comuni il 25 e il 26 dicembre ma anche il primo gennaio. Un riepilogo delle restrizioni previste dal nuovo Dpcm

Coronavirus ultime notizie: diverse regioni hanno visto abbassarsi il proprio livello di rischio, intanto, l’indice Rt si avvicina a 1

Divieto spostamento tra comuni il 25 e 26 dicembre: le nuove disposizioni

Divieto di spostamento tra comuni il 25 e il 26 dicembre ma anche il primo gennaio. Un riepilogo delle restrizioni previste dal nuovo Dpcm per le festività natalizie e delle eccezioni alle stringenti regole.

Divieto spostamento tra comuni: quando entra in vigore?

Divieto spostamento tra comuni: quando entra in vigore? Il nuovo Dpcm è operativo da oggi 4 dicembre 2020, d’altra parte, le limitazioni agli spostamenti non diventeranno operative prima del 21 dicembre 2020. Solo a partire da questa data e fino al 6 gennaio 2021, infatti, sarà vietato viaggiare tra le regioni a prescindere dal “colore”.

Le regole si irrigidiranno ulteriormente nei giorni di Natale (25 dicembre), Santo Stefano (26 dicembre) e Capodanno (1 gennaio): durante questi giorni di festa sarà vietato anche spostarsi tra un comune e l’altro della stessa regione (senza eccezioni per le diverse zone).

Le eccezioni rimangono sempre quelle relative a lavoro, salute e necessità improrogabili e urgenti (sarà diffusa una casistica ben precisa a quanto pare nei prossimi giorni), fatta salva anche la possibilità di rientrare presso il proprio comune di residenza o dove si ha il domicilio e, in generale, dove si abita. Inoltre, è fatta salva la possibilità di muoversi in deroga alle regole per “prestare assistenza a persone non autosufficienti”.

Coprifuoco e numero invitati

Divieto spostamento e non solo nel nuovo Dpcm: il coprifuoco resta fissato tra le 22 e le 5 in vista del Capodanno durerà dalle 22 di giorno 31 dicembre 2020 alle 7 di giorno 1 gennaio 2021. Nel provvedimento non è stato indicato un numero massimo di persone che si possono ricevere a casa durante le feste: solo una “forte raccomandazione” per non riunirsi con persone non conviventi.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →