Pensioni ultime notizie: Quota 41 e lavoro dopo pensione è possibile?

Pubblicato il 3 Dicembre 2020 alle 07:30 Autore: Daniele Sforza
Pensioni ultime notizie lavoro dopo Quota 41 precoci

Pensioni ultime notizie: Quota 41 e lavoro dopo pensione è possibile?

Pensioni ultime notizie: se un lavoratore è riuscito ad accedere alla Quota 41 precoci, può cumulare il reddito da pensione con quello da lavoro? Non sempre, ma la condizione non è eterna, dipende infatti dal numero di contributi, o meglio dalla distanza che separa i contributi versati per accedere alla Quota 41 precoci e quelli necessari per l’accesso alla pensione anticipata ordinaria.

Pensioni ultime notizie: quando si può lavorare con Quota 41 precoci?

Immaginiamo che abbiate potuto accedere a Quota 41 precoci, soddisfacendo tutti i requisiti richiesti. Questo significa che avete cessato il vecchio lavoro e potete finalmente godervi la meritata pensione. Tuttavia di starvene con le mani in mano non avete intenzione e fiutate la possibilità di un nuovo lavoro, magari a chiamata. Potreste farlo? Dipende. Se andate in pensione con 41 anni di contributi e basta, non potrete rimettervi subito al lavoro.

Cosa dice la Legge in proposito

Come stabilito dalla Legge n. 232/2026, infatti, per tutta la durata dell’anticipo rispetto all’anticipata ordinaria, è vietato il cumulo della pensione con redditi da lavoro. Cosa significa questo? Che i contributi richiesti per l’accesso all’anticipata ordinaria ammontano attualmente a 42 anni e 10 mesi per gli uomini e 41 anni e 10 mesi per le donne. Quindi, se andate in pensione precoci con 41 anni di contributi, dovrete aspettare 1 anno e 10 mesi prima di lavorare (10 mesi se siete donne). Una volta colmato questo gap, il divieto di cumulo decade e potrete sommare il reddito della pensione precoci con quello derivante da lavoro altro.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →