Pensioni ultime notizie: domande per Quota 100 in calo. I dati Inps

Pubblicato il 25 Novembre 2020 alle 07:30 Autore: Daniele Sforza
pensioni ultime notizie domande quota 100

Pensioni ultime notizie: domande per Quota 100 in calo. I dati Inps

Pensioni ultime notizie: Quota 100 ha ormai perso il fascino che aveva alla sua nascita e si avvia lentamente al tramonto definitivo, la scadenza naturale che avverrà il 31 dicembre 2020. Vuoi per le conseguenze da Covid-19, vuoi per la piccola penalizzazione sugli assegni dettata dai mancati anni di contributi versati, vuoi per un po’ di sano smart working, le domande per l’accesso a Quota 100 risultano in calo. A certificarlo è l’Inps che ha snocciolato di recente gli ultimi dati a riguardo.

Pensioni ultime notizie: Quota 100, richieste in calo

Nel periodo giugno-settembre 2020 le domande per il pensionamento anticipato sono calate sia nel settore pubblico, sia nel settore privato, superando di poco quota 36 mila, inferiori al numero di domande di pensione di anzianità. Da inizio 2019 a ottobre 2020, sono in tutto 242.361 le persone che sono uscite con Quota 100, numero inferiore alle aspettative originarie, attestatesi a circa 300 mila annue.

Rimbalzo nel 2021?

A ogni modo nel 2021 potrebbe esserci un rimbalzo dettato dal fatto che la misura andrà a scadere il 31 dicembre, quindi chi ha già i requisiti potrebbe non far scappare l’ultimo treno e uscire con una misura meno penalizzante di quelle eventualmente successive. In secondo luogo una grossa fetta di domande potrebbe arrivare dal comparto scolastico (andrà fatta domanda entro il 7 dicembre) e da tutto quel personale che potrebbe non digerire il blocco ai licenziamenti il cui stop è previsto la prossima primavera.

Pensioni ultime notizie: anticipata, precoci e Opzione Donna, i numeri

Le domande di pensione anticipata, accessibile con 42 anni e 10 mesi di contributi per gli uomini e 1 anno in meno per le donne, sono state 55 mila negli ultimi 4 mesi, raggiungendo quota 241.820. Per quanto riguarda Opzione Donna (58 anni di età e 35 anni di contributi per le dipendenti e 1 anno in più per le autonome), la misura “è stata scelta da 42 mila lavoratrici e finora concessa a 30.637 nei dati cumulati sempre da inizio 2019”, secondo i numeri riportati dal Sole 24 Ore. Ma ancora più bassi sono i numeri per la pensione anticipata precoci: 10.900, ovvero quasi un terzo in meno rispetto alla media delle domande accolte nel triennio precedente.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →