Quanto guadagna un professore universitario: importo stipendio netto

Pubblicato il 13 Novembre 2020 alle 16:13 Autore: Guglielmo Sano
Quanto guadagna un professore universitario: importo stipendio lordo e netto

Quanto guadagna un professore universitario: importo stipendio lordo e netto

Quanto guadagna un professore universitario? Nell’articolo un po’ di conti in tasca ai docenti degli atenei italiani: ecco cosa bisogna tenere in considerazione a proposito dell’importo dello stipendio.

Migliori università 2020: classifica atenei, ecco quali sono i più quotati

Ricercatori, associati e ordinari

Quanto guadagna un professore universitario? Per rispondere a questa domanda bisogna innanzitutto precisare che esistono diversi tipi di docenti negli atenei italiani: ci sono i ricercatori, selezionati attraverso un concorso indetto dalle singole università tra chi ha svolto il dottorato, occupano il gradino più “precario” della professione, poi ci sono i professori associati, che vengono scelti invece mediante concorso pubblico e, infine, i professori ordinari, selezionati attraverso un ulteriore concorso pubblico a cui si può accedere solo dopo aver svolto almeno 350 ore di docenza in qualità di professore associato. Quest’ultimo è il ruolo più prestigioso e così come quello meglio remunerato.

Quanto guadagna un professore universitario?

Dunque, tornando al quesito, si può dire che in media un ricercatore guadagna tra i 14.000 e i 1.900 euro al mese: l’importo dipende molto dall’esperienza e dall’ateneo in cui si insegna. Molto variabile anche l’importo dello stipendio di un Professore associato o ordinario: in generale parte da poco più di 2mila euro al mese ma può arrivare a superare anche di molto i 6mila euro al mese.

In media, dunque, si può dire che un professore universitario ordinario non guadagna meno di 4mila euro al mese. Per essere ancora più precisi un professore associato guadagna sui 45mila euro all’anno mentre un professore ordinario di solito guadagna intorno ai 50mila euro all’anno. Tuttavia, andando avanti nella carriera, un associato può salire fino a toccare i 50mila euro all’anno mentre non è raro che un ordinario percepisca quasi 70mila euro all’anno (ma dopo circa 20 anni di carriera).

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →