Agevolazioni Legge 104 per auto a novembre 2020: quali spettano

Pubblicato il 30 Ottobre 2020 alle 15:26 Autore: Guglielmo Sano

Un riepilogo delle agevolazioni che spettano ai titolari di Legge 104 che sono affetti da alcune particolari patologie per quanto riguarda l’acquisto di auto

Indennità di accompagnamento: requisiti, domanda, importo. Guida veloce

Agevolazioni Legge 104 per auto a novembre 2020: quali spettano

Un riepilogo delle agevolazioni che spettano ai titolari di Legge 104 che sono affetti da alcune particolari patologie per quanto riguarda l’acquisto di auto: dalle esenzioni riguardanti le tasse allo sconto sull’Iva.

Legge 104: quando spettano le agevolazioni sull’acquisto dell’auto

Non basta essere titolari dei benefici concessi dalle Legge 104 per avere automaticamente diritto anche all’agevolazioni concesse sull’acquisto di automobili. Infatti, per usufruire delle stesse bisogna rientrare in alcune particolari categorie di invalidi e, nello specifico, bisogna essere riconosciuti:

  • non vedenti (sia totali che parziali)
  • sordi
  • disabili con handicap psichico o verbali con indennità di accompagnamento
  • invalidi con gravi limitazioni alla capacità di deambulare
  • disabili con ridotte capacità motorie
  • pluriamputati

D’altra parte, delle stesse agevolazioni può usufruire il caregiver che compie l’acquisto se il disabile è fiscalmente a suo carico (Qui le direttive dell’Agenzia delle Entrate aggiornate ad agosto 2020).

Quali sono le agevolazioni auto per gli invalidi?

Per richiedere le agevolazioni sull’acquisto di automobili, dunque, è fondamentale che nel verbale con cui viene riconosciuto il diritto a usufruire dei benefici concessi nel quadro della legge 104 sia indicata l’appartenenza a una delle categorie appena riportate (In questo articolo abbiamo precisato tutti i documenti necessari per accedere alle agevolazioni). Detto ciò, le agevolazioni previste per gli invalidi per quanto riguarda le automobili sono:

  • esenzione dal pagamento del bollo auto
  • esenzione dal versamento dell’imposta sul passaggio di proprietà
  • detrazione Irpef 19% sulle spese sostenute entro il limite di 18.075,99 euro (detrazione massima pari a 3.434 euro) senza limiti di cilindrata, sia usate che nuove (la detrazione però spetta per un solo veicolo per i 4 anni successivi all’acquisto)
  • detrazione al 19% delle spese sostenute per la riparazione del veicolo (se avvenute entro 4 anni dall’acquisto) ad eccezione delle spese sostenute per la manutenzione ordinaria e sempre entro il limite di 18.075,99
  • Iva ridotta dal 22% al 4% sull’acquisto di un’automobile (anche ibrida o elettrica) di 2.000cc se a benzina o di 2.800cc se diesel ma anche sull’acquisto di optional e strumenti di adattamento all’handicap.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →