Conto corrente, pensioni e immobili: prelievo forzoso in arrivo?

Pubblicato il 30 Ottobre 2020 alle 08:00 Autore: Daniele Sforza
conto corrente prelievo

Conto corrente, pensioni e immobili: prelievo forzoso in arrivo?

Il conto corrente potrebbe essere la vittima perfetta di questa crisi economica che accompagna a braccetto un’emergenza sanitaria destinata a non finire molto presto. Si sente spesso parlare di patrimoniale e di prelievo forzoso. C’è chi è d’accordo, in un prelievo di percentuale proporzionale alle somme depositate sul conto, per risanare qualche disastro e i problemi in corso e chi invece lo vedrebbe letteralmente come un furto bello e buono. Per il segretario del Partito Comunista Marco Rizzo, intervenuto in un programma su Youtube (“L’altro punto di vista”) a cura di Money.it, il prelievo forzoso tanto temuto potrebbe essere vicino.

Conto corrente, pensioni e immobili a rischio?

Il risparmio degli italiani non accenna a diminuire e già gli italiani sono un popolo di risparmiatori, il che rende conti correnti, conti deposito, pensioni e proprietà immobiliari un bel bottino di emergenza. Qualora i conti dovessero andare fuori controllo, insomma, l’uscita di sicurezza starebbe nei conti degli italiani. Per Rizzo “faranno un prelievo forzoso e se non lo faranno ci schederanno dentro le banche. Parliamo del popolo, e non dell’altissima borghesia che sa come proteggere il proprio denaro”. Il timore è anche per le proprietà immobiliari, gravate da un eventuale ritorno dell’Imu.

Poi c’è il sistema sanitario, e in particolare la sanità pubblica che “faranno ancora peggiorare”. Capitolo conclusivo sulle pensioni: per Rizzo le pensioni d’oro non sono il vero problema, perché sono molto poche. Invece, “sono i grandi numeri che fanno profitti. A essere colpite saranno le 10 milioni di persone sotto i 1.000 euro”. Per il segretario del Partito Comunista, insomma, l’Italia farà la fine della Grecia.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →