Pensioni ultime notizie: pensione anticipata 2021, le 7 finestre

Pubblicato il 27 Ottobre 2020 alle 07:30 Autore: Daniele Sforza
Pensioni ultime notizie pensione anticipata 2021

Pensioni ultime notizie: pensione anticipata 2021, le 7 finestre

Pensioni ultime notizie: il 2021 sarà anche l’ultimo anno di vita di Quota 100, la misura che permette di andare in pensione con 62 anni di età e 38 anni di contributi come requisito minimo. Ma aldilà di Quota 100, quali saranno le soluzioni da attuare per uscire nel 2021 e andare in pensione anticipata. La ministra del Lavoro Nunzia Catalfo ha ribadito la sussistenza di alcune misure che consentiranno l’uscita anticipata. Non ci sarà una riforma generale del sistema pensionistico, ma vi saranno alcune proroghe di misure già molto utilizzate fino a oggi.

Pensioni ultime notizie: 7 vie d’uscita per la pensione anticipata

Ecco quali sono le 7 strade da poter percorrere, requisiti permettendo, per andare in pensione in anticipo.

  • Ape Sociale: anticipo pensionistico riservato ad alcune categorie di lavoratori (valore massimo: 15.000 euro lordi al mese). Non permette di continuare a lavorare, e consente l’accesso al raggiungimento dei 63 anni di età e un minimo contributivo compreso tra 30 e 36 anni. Richiesta anche una condizione di bisogno: disoccupato, caregiver, invalido civile almeno al 74%, lavoratori gravosi). Non c’è la tredicesima mensilità e presenta dei limiti di incumulabilità con reddito da lavoro. Di contro accompagna fino all’età pensionabile ordinaria.
  • Opzione Donna: misura di pensione anticipata riservata alle donne con 58 anni di età (59 per le lavoratrici autonome) e 35 anni di contributi. Compatibile con l’attività lavorativa e dunque cumulabile con il reddito da lavoro, ma l’assegno è penalizzato dal metodo interamente contributivo. Finestra annuale (18 mesi per le lavoratrici autonome) prima di accedere al pensionamento.
  • Anticipata ordinaria: richiesti 42 anni e 10 mesi di contributi per gli uomini (1 anno in meno per le donne). Finestra trimestrale d’attesa per l’accesso alla pensione. Possibile cumulo contributivo. Requisiti congelati fino al 31 dicembre 2026.
  • Pensione anticipata precoci: 41 anni di contributi e finestra trimestrale per l’accesso riservata a chi ha almeno 12 mesi di contributi versati prima del compimento del 19° anno di età e verte in una condizione di bisogno elencata alla voce Ape Sociale. Cumulo di reddito non consentito (fino al raggiungimento del requisito minimo previsto per l’anticipata ordinaria).
  • Isopensione: scivolo pensionistico di 7 anni, confermato anche per il prossimo anno. Ne abbiamo parlato anche qui.
  • Contratto di espansione: tipologia di contratto sindacale che permette un prepensionamento di massimo 5 anni. Subordinato all’assunzione di nuove risorse in azienda.
  • Quota 100: ultimo anno della misura sperimentale che consente a chi ha 62 anni di età e 38 anni di contributi almeno di andare in pensione in anticipo senza penalità sull’assegno (ma chi versa meno contributi percepisce un minore importo sull’assegno). Scadrà il 31 dicembre 2021 e non sarà mai più rinnovata.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →