Festività busta paga 2020: quali sono e calendario giorni

Pubblicato il 21 Ottobre 2020 alle 11:33 Autore: Guglielmo Sano
Festività busta paga 2020: quali sono e calendario giorni

Festività busta paga 2020: quali sono e calendario giorni

Busta paga – Come vengono considerate le festività dal punto di vista della retribuzione? Di seguito la risposta alla domanda insieme al calendario delle ricorrenze che influiscono sullo stipendio.

Come cambia lo stipendio con il taglio del cuneo fiscale?

Busta paga: quali sono le festività?

Ecco quali sono le festività retribuite (non bisogna recarsi al lavoro ma si viene pagati ugualmente) all’interno della busta paga in base alla legge italiana: 1 gennaio, 6 gennaio, Pasquetta, 25 aprile, 1 maggio, 2 giugno, 15 agosto, 1 novembre (alle festività di novembre abbiamo dedicato un articolo che puoi leggere cliccando qui), 8 dicembre, 25 dicembre, 26 dicembre. Di solito a queste festività va aggiunta anche quella relativa al Santo Patrono della città in cui si lavora.

Bonus cashback 2020: importo tasse e quanto si ha al netto

Come vengono retribuite?

Busta paga – Come funziona la retribuzione riguardante le festività? Se la festività cade in mezzo alla settimana – da lunedì al sabato, che viene di solito considerato giorno non lavorativo – risulterà compresa nella retribuzione complessiva mensile: insomma, si viene pagati allo stesso modo anche se durante la festività non ci si è recati a lavoro.

Le festività soppresse vengono pagate?

Invece, se la festività cade di domenica, in busta paga si troverà una retribuzione aggiuntiva (un giorno in più di paga). Questa regola, d’altra parte, trova un’eccezione nella domenica di Pasqua: solo alcuni contratti collettivi prevedono una retribuzione (in pratica, chi prende uno stipendio fisso non riceve una retribuzione aggiuntiva mentre percepisce un extra chi viene pagato su base oraria).

Coronavirus ultime notizie: lockdown seconda ondata, i paesi che chiudono

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →