Coprifuoco Lombardia: orari, date e autocertificazione da stampare

Pubblicato il 21 Ottobre 2020 alle 08:00 Autore: Daniele Sforza
Coprifuoco Lombardia

Coprifuoco Lombardia: orari, date e autocertificazione da stampare

Coprifuoco Lombardia: i dati relativi al Covid-19 continuano a non far ben sperare per i prossimi giorni e le Regioni approfittano della propria autonomia per prendere decisioni finalizzate a prevenire il peggio. Oltre alla Campania, che ha sospeso le attività scolastiche, anche la Lombardia ha deciso di attuare un coprifuoco dalle ore 23 alle ore 5. Si tratta di una nuova misura restrittiva che proibirà a tutti i cittadini lombardi di uscire dalle 23 alle 5, salvo per lavoro o comprovata urgenza. In breve, in Lombardia ritorna la necessità dell’autocertificazione.

Coprifuoco Lombardia: autocertificazione necessaria da giovedì 22 ottobre

Tornerà dunque l’obbligo di autocertificazione in Lombardia a partire da giovedì 22 ottobre per tutti coloro i quali usciranno dalle ore 23 alle ore 5 per esigenze e motivi indifferibili. Al momento non è ancora disponibile, ma entro le prossime 24 ore la Regione Lombardia pubblicherà il fac-simile o il documento da stampare e da compilare e portare con sé qualora si dovesse uscire per le ore notturne.

Autocertificazione Lombardia ottobre 2020: cosa bisogna indicare

Cosa conterrà l’autocertificazione? Oltre alle generalità, bisognerà compilare la sezione nella quale si richiede il motivo e la causale per la quale si esce dopo le ore 23. In caso di motivo di lavoro si dovrà compilare la destinazione di riferimento, mentre in caso di motivi personali, bisognerà indicare la causale, la destinazione finale e la durata dell’uscita, per permettere alle forze dell’ordine le consuete verifiche.

Coprifuoco dalle 23: da quando e che significa. Si può uscire?

Coronavirus Lombardia: ultimo bollettino

Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 2.023 nuovi casi positivi, su un totale di 21.726 tamponi effettuati e un rapporto tamponi/positivi che si attesta al 9,3%. 334 guariti/dimessi in più mentre nelle terapie intensive si registra un aumento di 10 unità. +132 i ricoverati non in terapia intensiva, 19 le vittime in più. La maggior parte dei nuovi contagi a Milano provincia (1.054, di cui 515 a Milano città). Seguono la provincia di Varese (245) e quella di Monza e Brianza (123).

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →