Pensioni ultima ora: importo quattordicesima luglio 2020 e calendario

Pubblicato il 18 Giugno 2020 alle 19:02
Aggiornato il: 17 Luglio 2020 alle 18:56
Autore: Giuseppe Spadaro

Pensioni ultima ora, quanto riceveranno i pensionati che con la mensilità di luglio riceveranno la quattordicesima? Date di pagamento e info quattordicesima

Blocchi di banconote da 500 euro
Pensioni ultima ora: importo quattordicesima luglio 2020 e calendario

Pensioni ultima ora: dopo avervi parlato in questo articolo della mensilità di giugno si avvicina la data di pagamento del mese di luglio. Il pagamento avverrà il 1° luglio (qui le date di pagamento dei prossimi mesi) Un appuntamento importante per molti pensionati perché luglio è anche il mese della quattordicesima. A partire da luglio non saranno più attive le misure introdotte in funzione del coronavirus per scaglionare gli ingressi in date diverse. Restano valide regole quali l’obbligo di indossare la mascherina, di igienizzare le mani e di rispettare il distanziamento sociale.

Sulla quattordicesima

Pensioni ultima ora – A proposito di quattordicesima, come ricordato dall’Inps, sottolineiamo che si tratta di una somma aggiuntiva che spetta ai pensionati di almeno 64 anni che hanno un reddito complessivo fino a un massimo di 1,5 volte il trattamento minimo annuo del Fondo pensioni lavoratori dipendenti fino al 2016 e fino a 2 volte il trattamento minimo annuo del Fondo lavoratori dipendenti dal 2017.

La legge di bilancio 2017 ha esteso il diritto alla somma aggiuntiva, nella misura prevista fino al 2016, a coloro che hanno un reddito compreso tra 1,5 e 2 volte il trattamento minimo annuo del Fondo pensioni lavoratori dipendenti (FPLD). Inoltre è stato incrementato l’importo della somma aggiuntiva spettante a coloro che hanno un reddito complessivo pari o inferiore a 1,5 volte il trattamento minimo annuo del FPLD.

Pensioni ultima ora, le tabelle

La misura della somma aggiuntiva è indicata nelle seguenti tabelle, aggiornate alla legge di bilancio 2020:

Fino a 1,5 volte il trattamento minimo (per il 2020 10.043,87 euro)

Anni di contribuzione per lavoratori dipendentiAnni di contribuzione per lavoratori autonomiSomma aggiuntiva fino al 2016Somma aggiuntiva dal 2017 in poi
Fino a 15Fino a 18336 euro437 euro
Oltre 15 fino a 25Oltre 18 fino a 28420 euro546 euro
Oltre 25Oltre 28504 euro655 euro

Da 1,5 volte a 2 volte il trattamento minimo (per il 2020 da 10.043,87 euro a 13.391,82 euro)

Anni di contribuzione per lavoratori dipendentiAnni di contribuzione per lavoratori autonomiSomma aggiuntiva dal 2017 in poi
Fino a 15Fino a 18336 euro
Oltre 15 fino a 25Oltre 18 fino a 28420 euro
Oltre 25Oltre 28504 euro

Il pagamento viene effettuato d’ufficio per i pensionati di tutte le gestioni sulla base dei redditi degli anni precedenti.

Per coloro che perfezionano i prescritti requisiti entro il 31 luglio dell’anno di riferimento, la prestazione viene liquidata sulla rata pensionistica di luglio. Invece, per coloro che perfezionano il requisito anagrafico richiesto dal 1° agosto in poi, la corresponsione è effettuata con una successiva elaborazione sulla rata di dicembre dell’anno di riferimento.

La quattordicesima viene riconosciuta in via provvisoria in presenza delle condizioni prescritte dalla legge, e viene successivamente verificata sulla base dei redditi consuntivi non appena disponibili. 

In caso di pensioni spettanti per un numero limitato di mesi come, ad esempio, in caso di pensioni con decorrenza diversa dal 1° gennaio, ovvero di compimento del sessantaquattresimo anno di età nel corso dell’anno, il beneficio spetta in proporzione ai mesi di vigenza della pensione o di possesso del requisito anagrafico.

L’INPS mette a disposizione un servizio online per la consultazione del cedolino che comprende anche la quattordicesima.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

L'autore: Giuseppe Spadaro

Direttore Responsabile di Termometro Politico. Iscritto all'Ordine dei Giornalisti (Tessera n. 149305) Nato a Barletta, mi sono laureato in Comunicazione Politica e Sociale presso l'Università degli Studi di Milano. Da sempre interessato ai temi sociali e politici ho trasformato la mia passione per la scrittura (e la lettura) nel mio mestiere che coltivo insieme all'amore per il mare e alla musica.
Tutti gli articoli di Giuseppe Spadaro →