Vinitaly 2020 rinviato per Coronavirus: nuova data e quando inizia

Pubblicato il 4 Marzo 2020 alle 12:49 Autore: Daniele Sforza

Vinitaly 2020 è stato rinviato a causa dell’emergenza coronavirus: ecco la nuova data e quando inizia l’evento, che si terrà al Veronafiere.

Vinitaly 2020 rinviato per coronavirus
Vinitaly 2020 rinviato per Coronavirus: nuova data e quando inizia

L’evento Vinitaly 2020 è stato rimandato di 2 mesi a causa dell’emergenza coronavirus. Inizialmente sembrava che l’evento più importante sul vino nel nostro Paese dovesse essere confermato, ma purtroppo non sarà così e anche il Veronafiere ha dovuto cedere all’inevitabile rinvio.

Vinitaly 2020 rinviato: ecco le nuove date

Vinitaly 2020 avrebbe dovuto esserci tra il 19 e il 22 aprile, ma il timore di un flop e dell’assenza di visitatori o di un peggioramento della situazione che avrebbe determinato un rinvio all’ultimo minuto sono state tutte ragioni che hanno ufficializzato il rinvio di 2 mesi. Vinitaly 2020 si terrà infatti dal 14 al 17 giugno. La data di inizio sarà pertanto domenica 14 giugno.

Vinitaly si aggiunge quindi a tutti gli altri eventi che sono stati rinviati di qualche mese a causa dell’emergenza coronavirus, con alcune kermesse che sono state addirittura annullate nel 2020 e spostate direttamente al 2021 (celebre è stato il rinvio del Carnevale di Venezia).

Vinitaly 2020 rinviato: ecco perché

Il direttore generale di Veronafiere, Giovanni Mantovani ha affermato che la nuova data del Vinitaly rappresenta “il periodo migliore per garantire a espositori e visitatori il più elevato standard qualitativo del business”. Il nuovo periodo rientrano nello stesso contesto temporale “in cui grandi eccellenze del made in Italy, quali Cosmoprof e Salone del mobile avranno il compito di rilanciare con forza l’attenzione dei mercati internazionali e l’immagine dell’Italia”, le sue parole riportate da SkyTg24.

La decisione di rinviare l’evento è diretta conseguenza di “un’attenta analisi dei dati disponibili oltre che dell’ascolto delle posizioni degli stakeholder del mercato, incluse le principali associazioni di settore: Unione Italiana Vini, Assoenologi, Federvini, Federdoc, Federazione vignaioli indipendenti e Alleanza delle Cooperative settore vitivinicolo”.

Più di 4.600 le aziende coinvolte nella manifestazione, per un totale di oltre 40 Paesi produttori, senza dimenticare la prevista organizzazione di circa 400 eventi durante la kermesse.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →