Dakar 2020: date, tappe, partecipanti e orari tv-streaming

Pubblicato il 1 Gennaio 2020 alle 17:12 Autore: Lorenzo Annis

Con l’esordio del nuovo anno si appresta a cominciare la Dakar 2020. L’edizione numero 42 del più famoso rally al mondo si correrà dal 5 al 17 gennaio

Auto nel deserto
Dakar 2020: date, tappe, partecipanti e orari tv-streaming

Con l’esordio del nuovo anno si appresta a cominciare la Dakar 2020. L’edizione numero 42 del più famoso rally al mondo si correrà da domenica 5 a venerdì 17 gennaio e per la prima volta nella storia lo scenario sarà quello dell’Arabia Saudita. Il paese mediorientale dimostra dunque una volta in più la sua ambizione in ambito sportivo, tornando ad ospitare una corsa motoristica dopo l’esordio nella scorsa stagione della Formula E. Ricordiamo che quest’anno esordiranno moto elettriche e camion ibridi. Andiamo ora a scoprire qualcosa in più relativa a quest’edizione.

Le tappe della Dakar 2020

7856 chilometri suddivisi in dodici tappe correderanno la nuova edizione del Rally Dakar. La partenza è posta a Jeddah, mentre l’arrivo sarà in quel di Qiddiyah. Di seguito tutte le tappe:

  • 5 gennaio: Jeddah – Al Wajh 752 km (319 di speciale)
  • 6 gennaio: Al Wajh – Neom 401 km (367 di speciale)
  • 7 gennaio: Neom – Neom 489 km (404 di speciale)
  • 8 gennaio: Neom – Al Ula 676 km (453 di speciale)
  • 9 gennaio: Al Ula – Ha’il 563 km (353 di speciale)
  • 10 gennaio: Ha’il – Riyadh 830 km (478 km di speciale)
  • 11 gennaio: Giornata di riposo
  • 12 gennaio: Riyadh – Wadi Al-Dawasir 741 km (546 di speciale)
  • 13 gennaio: Wadi Al-Dawasir – Wadi Al-Dawasir 713 km (474 di speciale)
  • 14 gennaio: Wadi Al-Dawasir – Haradh 891 km (415 di speciale)
  • 15 gennaio: Haradh-Shubaytah 608 km (534 di speciale)
  • 16 gennaio: Shubaytah – Haradh 744 km (379 di speciale)
  • 17 gennaio: Haradh – Qiddiyah 447 km (374 di speciale).

Monopattini elettrici: nuove regole valide in Italia, ecco le novità

I partecipanti dell’edizione 2020

Al via di questa 42a edizione troviamo tanti piloti molto importanti e un esordio speciale: quest’ultimo riguarda Fernando Alonso, che dopo il ritiro di due stagioni fa dalla Formula 1 si cimenta spesso in nuove avventure al volante diverse dalle monoposto.

Nelle quattro ruote non mancano big del calibro di Carlos Sainz e Nasseh Al-Attiyah, rispettivamente vincitori due e tre volte nella corsa desertica, oltre alla leggenda Stephane Peterhansel, che nel suo palmarés conta addirittura tredici successi generali alla Dakar. Per quanto riguarda gli italiani potremo contare su Andrea Schiumarini e Marco Carrara.

La corsa delle moto vedrà ai nastri di partenza il campione uscente Toby Price, oltre a Sam Sunderland, Paulo Gonçalves, Matthias Walkner, Pablo Quintanilla e molti altri ancora. In questa specialità, gli italiani in gara saranno ben nove.

Dove vedere la Dakar in tv e streaming

Ogni giorno sarà possibile seguire degli speciali sulla corsa sia in televisione che in streaming. In tv e in chiaro l’appuntamento è su Canale 20 (streaming gratis su Mediaset Play) dalle ore 18:00 alle 18:30, mentre per gli abbonati sarà possibile seguire la Dakar su Eurosport (streaming su Sky Go, Now TV, DAZN ed Eurosport Player) dalle ore 23:00 alle 23:30.

SEGUI IL TERMOMETRO SPORTIVO ANCHE SU FACEBOOKTWITTER E TELEGRAM

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a [email protected]

L'autore: Lorenzo Annis

Nato il 1° luglio del 1996, è nel Termometro Politico dal 2017. Scrive prevalentemente di sport dividendosi tra pallone e pedali, le sue più grandi passioni sportive.
    Tutti gli articoli di Lorenzo Annis →