Maltempo Sicilia, Sardegna e Calabria 25 ottobre 2019: danni, morti e feriti

Pubblicato il 25 Ottobre 2019 alle 14:31 Autore: Guglielmo Sano
Maltempo Sicilia, Sardegna e Calabria 25 ottobre 2019: danni, morti e feriti

Il maltempo si abbatte con forza sulle zone insulari e meridionali del Belpaese: particolarmente colpita la Sicilia; l’allerta però coinvolge anche molte altre regioni italiane.

Sondaggi elettorali TP, la coalizione di centrodestra al 49%

Maltempo Sicilia: nubifragio in provincia di Agrigento

Grossi disagi in Sicilia a causa di abbondanti piogge: diffusa un’allerta rossa su gran parte dell’isola. La circolazione ferroviaria ha subito uno stop su molte linee delle Province di Siracusa, Caltanissetta, Ragusa e Agrigento ma anche la Palermo-Trapani. Anche se non si registrano particolari danni a cose e a persone, è proprio in quest’ultima che si sono concentrati i maggiori problemi: per esempio, a Sciacca, il nubifragio ha causato l’interruzione del servizio di approvvigionamento idrico.

Sempre nell’agrigentino, a Licata, invece, erano partite le ricerche di un ottantunenne dato per disperso nei pressi del fiume Salso: secondo i Carabinieri, l’anziano si sarebbe suicidato gettandosi in mare, insomma, non c’entrerebbe il maltempo. D’altro canto, molte scuole, anche nelle Province di Catania e Messina, sono rimaste chiuse oggi, venerdì 25 ottobre: a seconda dell’evoluzione delle condizioni meteorologiche potrebbero rimanere chiuse anche domani, sabato 26 ottobre 2019. Detto ciò, gli allagamenti hanno riguardato anche la Provincia di Trapani e il nisseno.

Asteroide 25 ottobre 2019: dove vederlo in Italia e distanza dalla Terra

Allerta arancione e allerta gialla

Il maltempo ha investito anche l’altra Isola maggiore, la Sardegna, su cui si sono abbattuti dei forti rovesci, e in particolare la zona jonica della Calabria. Tuttavia, è stato diramata un’allerta arancione su ampi settori di Lazio e Lombardia (gialla nelle altre zone). È allerta gialla poi in Campania, specie sui litorali, Liguria, isole della Toscana, Umbria e Piemonte. La situazione al settentrione risulta comunque in netto miglioramento visto che il vortice di bassa pressione che ha causato il peggioramento delle condizioni meteorologiche si sta spostando velocemente verso sud. Il tempo dovrebbe migliorare anche al Meridione tra la sera e la notte di sabato.

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →