Pioli pronto ad affrontare il Lecce. Le parole e le possibili scelte di formazione

Pubblicato il 19 Ottobre 2019 alle 18:01 Autore: Arturo Riccobono
sondaggio Euromedia: elenco di percentuali dei pariti maggiori
Pioli pronto ad affrontare il Lecce. Le parole e le possibili scelte di formazione

Appuntamento fissato per domenica 20 ottobre a San Siro alle ore 20:45 contro il Lecce per il debutto del nuovo tecnico del Milan Stefano Pioli. Il nuovo mister rossonero sembra già essere abituato a vivere un clima cosi teso, basta fare un salto nel passato quando aveva firmato con l’Inter a stagione in corso. Anche in quell’occasione, per sostituire un tecnico dalle idee di gioco molto definite (come Giampaolo), Frank de Boer. È un allenatore che gestisce le crisi partendo dalle qualità del materiale senza intervenire in profondità sul lato tattico.

LEGGI ANCHE: Ibrahimovic: “Milan un disastro. Io uguale a Conte”

Come cambia il Milan: le strategie tattiche di Pioli e le parole in conferenza

Non saremo precisi e perfetti, proprio per questo dovremo avere un atteggiamento di generosità e attenzione molto elevato –queste le sue prime parole – Abbiamo il dovere di dare il massimo. Domani per il mio compleanno voglio la vittoria come regalo“. Le parole di Pioli nella conferenza stampa pre-partita.

Su Piatek:Ho fiducia in lui. Leao lo vedo più centravanti che esterno”.

Dal punto di vista tattico ci dovrebbero essere variazioni per quanto riguarda il nuovo assetto. Contro il Lecce, il nuovo allenatore dovrebbe schierare i suoi con un 4-3-3, che in fase offensiva potrebbe trasformarsi in un 4-2-3-1. Ancora dei dubbi su chi merita maggiormente la maglia da titolare tra Piatek e Leao e tra Calhanoglu e Rebic: quest’ultimo è molto più in vantaggio sul tedesco, e potrebbe partire dal 1′. Importantissimo sarà il ruolo da mezzala, ricoperto da Paquetá, che dovrà giocare tra le linee e avrà l’obiettivo di inserirsi in profondità. Di grande interesse sarà anche il ruolo degli esterni, che nel match di esordio dovrebbero essere Suso e Rebic.

Un altro grande cambiamento in casa rossonera è che il nuovo allenatore ha abolito il ritiro pre-partita, metodologia già usata in passato da Pioli ma che cambia completamente la gestione di questo Milan, dato che con Giampaolo e con Gattuso c’era sempre stato il ritiro. In vista del match contro il Lecce la squadra svolgerà la seduta di rifinitura nella giornata di sabato 19 ottobre: al termine della sessione di allenamento cena tutti insieme, dopodiché chi vorrà potrà tornare a dormire a casa dalle famiglie e ripresentarsi la mattina per la colazione.

Tifosi rossoneri non contentissimi, ma…

Per Pioli è una gara importante vista l’accoglienza che i tifosi sono pronti a riservargli, nonostante non siano stati molto fiduciosi avendolo già ampiamente dimostrato all’annuncio ufficiale da parte del club rossonero. I social non sono stati dolci nei sui riguardi, ma i tifosi stanno comunque dando una chance all’erede di Giampaolo e infatti domenica sera negli spalti del San Siro si conteggeranno almeno 50.000 tifosi per la partita con i salentini.

L'autore: Arturo Riccobono

Nato il 27 Aprile del 1998 a Partinico. Studente di Scienze della Comunicazione per i media e le istituzioni.
    Tutti gli articoli di Arturo Riccobono →